CRONACA - ITALIA

gli aggiornamenti

Virus Cina: le vittime sono undici, più di 320 i contagiati in Italia

Morti altri 4 anziani in Lombardia e Veneto. La Procura di Padova apre un fascicolo. Slitta il Salone del Mobile di Milano. Primo caso in Svizzera

Sono undici le vittime in Italia per il coronavirus, nove in Lombardia e due in Veneto. Altre tre persone sono morte oggi in Lombardia, due nel Lodigiano una nella Bergamasca: sono tutti over 80, ha fatto sapere il capo della Protezione civile. Si tratta di due maschi di 84 e 91 anni e una donna di 83. Una 76enne è morta invece a Treviso, era stata ricoverata oggi per complicanze respiratorie.

In mattinata è stato accertato il primo caso di positività al Covid-19 nel Sud Italia. Si tratta di una turista di Bergamo in vacanza a Palermo, da ieri sera ricoverata in isolamento nell'ospedale Cervello. Nel pomeriggio sono stati registrati altri due casi in Sicilia.

I contagi in totale hanno superato quota 320, ha detto il commissario straordinario Angelo Borrelli, e riguardano nove regioni: 240 in Lombardia (comprese 9 vittime), 43 in Veneto (comprese due vittime), 23 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio (la coppia di cinesi allo Spallanzani e il ricercatore, ma uno di loro è guarito), 2 in Toscana, tre in Sicilia, uno in provincia di Bolzano e uno in Liguria.

I ricoverati in ospedale con sintomi sono complessivamente 109, quelli in terapia intensiva 29 e quelli in isolamento domiciliare 137.

Gli aggiornamenti di oggi 25 febbraio, ora per ora, in Italia e nel mondo.

Ore 22.15 -Nuovi casi in Germania

Due nuovi contagi da Coronavirus sono stati certificati in Germania, nel Baden-Wuerttenberg e nel Nordreno-Vestfalia. Salgono a 18 i casi nel Paese.

***

Ore 22.12 - Scontro Governo-Regione Marche

Nota congiunta dei ministri dopo la decisione delle Marche di tenere chiuse le scuole anche senza casi di coronavirus confermati. "Con la sua decisione unilaterale di firmare un'ordinanza per la chiusura di tutte le scuole e Università della Regione Marche - si legge in un comunicato a firma del ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, dell'Istruzione Lucia Azzolina e dell'Università e della Ricerca Gaetano Manfredi - il Governatore Luca Ceriscioli si sfila dall'accordo che era stato raggiunto solo poche ore prima nel corso dell'incontro tra governo e Regioni tenutosi alla Protezione Civile e viene meno all'impegno preso con tutti gli altri Governatori che invece si stanno attenendo alle disposizioni concordate".

***

Ore 21.45 - Sesto caso in Spagna

Le autorità della Comunità Valenciana, nel sud-est della Spagna, hanno annunciato il primo caso di

coronavirus nella città di Villareal. Si tratta di un uomo, risultato positivo al test. È, in totale, il sesto caso confermato in Spagna.

***

Ore 21.28 - Via libera al decreto

La commissione Affari sociali della Camera ha dato il via libera all'unanimità al decreto legge sul Coronavirus varato sabato dal governo. Lo si apprende da fonti di maggioranza. Tutti i partiti hanno votato a favore del mandato al relatore. Il testo è passato con piccole modifiche introdotte da emendamenti del relatore Marialucia Lorefice (M5s) concordati con il governo.

***

Ore 20.55 - Primo caso di coronavirus in Algeria: è un italiano

L'Algeria ha registrato il suo primo caso di coronavirus. Si tratta di un cittadino italiano arrivato in Algeria il 17 febbraio. "Tutte le misure sono state prese per la cura del paziente", ha detto il ministro della Salute algerino, precisando che "è stato messo in isolamento".

***

Ore 20.45 - Slitta il Salone del Mobile di Milano

L'allarme per il coronavirus fa slittare il Salone del Mobile di Milano. L'appuntamento, che richiama ogni anno decine di migliaia di persone da tutto il mondo, è stato spostato da aprile al 16-21 giugno.

Il sindaco Beppe Sala: "Decisione giusta".

***

Ore 20.20 - La Procura di Padova ha aperto un fascicolo - senza indagati né ipotesi di reato - sulla morte di Adriano Trevisan, 78 anni, morto a causa del coronavirus il 22 febbraio scorso nell'ospedale di Schiavonia, nella Bassa Padovana. Sono state chieste all'ospedale le cartelle cliniche del paziente per accertare se le linee guida rispetto alla malattia, dalla sua diagnosi e al contenimento del contagio, siano state rispettate.

***

Ore 20.03 - Confermati i casi in Liguria e Alto Adige

L'Istituto superiore di sanità conferma che il test effettuato sul 31enne contagiato in Alto Adige è positivo al Coronavirus. Confermato dunque ufficialmente il primo caso in Alto Adige. In Liguria, invece, confermato il secondo caso di contagio. Lo ha comunicato la Regione spiegando che il paziente si trova a La Spezia.

Ore 19.55 - Conte: "Emergenza, ma no allarmismi"

"Stiamo affrontiamo un'emergenza sanitaria, ne siamo consapevoli, non lo sottovalutiamo. Ma il Paese deve continuare a marciare, anzi correre". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, in un'intervista a Porta a Porta, su Rai Uno. "Stiamo dando segnale di massima responsabilità e efficienza ha aggiunto - ma non dobbiamo scadere in allarmismo ingiustificato".

Il premier Conte (Ansa)
Il premier Conte (Ansa)

***

Ore 19.30 - Francia: "Attenzione ai viaggi in Italia"

Due nuovi casi positivi al Coronavirus sono stati segnalati oggi in Francia. Lo ha detto il direttore generale dell'Istituto di Sanità. Si tratta di un francese rientrato dalla Lombardia - e ricoverato nel centro

della Francia - e di una donna cinese che però sarebbe già guarita. (ANSA). Il ministero dei Trasporti di Parigi ha poi invitato i francesi a rinviare i loro viaggi nelle zone contaminate d'Italia.

***

Ore 18.58 - Undicesima vittima

Ci sarebbe l'undicesima vittima in Italia. È morta all'ospedale di Treviso la donna di 76 anni, positiva al Coronavirus, che era stata ricoverata oggi in rianimazione per complicanze respiratorie. Lo ha reso noto la Regione Veneto.

***

Ore 18.45 - Scuole chiuse nelle Marche

Nelle Marche "dalla mezzanotte di oggi scattano provvedimenti che prevedono la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e la sospensione delle manifestazioni di pubblico spettacolo" fino al 4 marzo. Lo ha annunciato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli in un videomessaggio: "Ho appena firmato l'ordinanza che aumenta le misure nei confronti del contenimento del Coronavirus". Una "scelta importante maturata dopo 24 ore di attesa nel percorso fatto insieme con il governo nella riunione di stamattina".

***

Ore 18.20 - "I Paesi vicini non chiudono i confini"

I ministri della Salute dei Paesi confinanti con l'Italia hanno convenuto che chiudere i confini sarebbe "una misura sproporzionata e sbagliata". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza dopo il vertice con Luigi Di Maio, la commissaria Ue alla Salute Stella Kyriakides e i ministri della Salute di Austria, Francia, Slovenia, Svizzera, Croazia e Germania.

***

Ore 18.18 - Altre tre vittime

Sono tre ultraottantenni le ultime vittime per coronavirus in Italia. I decessi sono stati registrati in Lombardia. Lo ha detto il capo della Protezione civile Angelo Borrelli. I contagiati invece salgono a quota 322.

***

Ore 18.03 - Nuovo caso a Treviso

Un caso di psitività al Covid-19 è stato registrato a Treviso. Lo fa sapere la Regione Veneto: si tratta di una donna di 76 anni con importanti patologie pregresse. Oggi, in seguito a un peggioramento della sintomatologia respiratoria, la donna è stata sottoposta al test dai sanitari del reparto malattie infettive dell'ospedale di Treviso risultando positiva.

***

Ore 17.56 - "Nuovi decessi sub iudice"

"Ci sono tanti decessi, alcuni sub iudice, in Lombardia, che attendono di essere confermati dall'Istituto superiore della Sanità". Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera.

***

Ore 17.41 - Tenerife, due italiani contagiati.

Sono due gli italiani contagiati dal coronavirus a Tenerife: è risultata positiva al test anche la moglie del medico contagiato e già isolato nell'ospedale di Candelaria. Lo riferisce la Efe.

***

Ore 17.37 -L'ordinanza

Tutti coloro che sono stati negli ultimi 14 giorni nelle zone focolaio italiane - i dieci comuni del Lodigiano e Vo' Euganeo - devono comunicarlo alla Asl che dispone la sorveglianza sanitaria e l'isolamento fiduciario nella propria abitazione. È quanto prevede la bozza della nuova ordinanza che il governo sta mettendo a punto per uniformare i comportamenti delle regioni fuori dall'area del contagio.

***

Assalto ai supermercati del Nord Italia - Foto:

paura nel nord italia per il coronavirus
Paura nel nord Italia per il coronavirus
molti cittadini si sono riversati nei supermercati temendone la chiusura
Molti cittadini si sono riversati nei supermercati temendone la chiusura
la maggior parte dei casi stata registrata in lombardia
La maggior parte dei casi è stata registrata in Lombardia
nei market di lombardia veneto caccia ai prodotti di base
Nei market di Lombardia è Veneto è caccia ai prodotti di base
in molti supermercati le scorte di amuchina sono terminate
In molti supermercati le scorte di Amuchina sono terminate
i primi cittadini delle varie citt coinvolte hanno invitato tutti alla calma
I primi cittadini delle varie città coinvolte hanno invitato tutti alla calma
lunghe code alle casse
Lunghe code alle casse
scafali vuoti
Scafali vuoti
(ansa)
(Ansa)
di

***

Ore 17.16 - Lega "orientata a votare col governo"

La Lega è orientata a votare a favore del decreto sul Coronavirus. Lo dice il capogruppo Riccardo Molinari: "Abbiamo presentato pochi emendamenti di merito, sei o sette, e a meno che in commissione la maggioranza non introduca misure irricevibili, siamo orientati a votare sì".

***

Ore 17.10 - Quarantena per tre tifosi del Valencia

Tre tifosi del Valencia che hanno partecipato alla trasferta di San Siro per la partita di Champions League contro l'Atalanta hanno contattato i servizi sanitari spagnoli affermando di avere i sintomi del Coronavirus. I sintomi "sono ancora in fase di valutazione, adesso faremo un sondaggio epidemiologico", fanno sapere dalla Generalitat Valenciana. Il 10 marzo è in programma il match di ritorno, per cui è prevista la trasferta di oltre 3mila tifosi bergamaschi.

***

Ore 16.43 - La Cina critica l'Italia

"È preoccupante che le misure di prevenzione e controllo adottate da Corea del Sud, Giappone, Iran e anche Italia, possano essere insufficienti". È l'accusa arrivata dal quotidiano cinese Global Times, voce del Partito Comunista, che critica in un editoriale la risposta "lenta" all'emergenza coronavirus.

***

Ore 16.13 - Un caso a Barcellona

Una donna residente a Barcellona, una 36enne italiana appena tornata dal Nord, Italia è risultata positiva al coronavirus. In Spagna è il quarto caso, dopo quelli registrati nelle Canarie e a Maiorca. Il caso di positività riscontrato a Tenerife riguarda un medico bergamasco in vacanza.

***

Ore 16.10 -Primo caso in Svizzera

Confermato il primo caso di coronavirus in Svizzera, nel Canton Ticino. Si tratta di un 70enne, tornato di recente da una manifestazione a Milano. Ora si trova ricoverato in isolamento. Ieri, il consigliere federale Alain Berst aveva presentato una serie di misure supplementari per far fronte all'epidemia in Italia. In particolare, maggiore informazione, prontezza operativa e ulteriori esami.

***

Ore 15.52 - Seychelles vietate agli italiani

Anche le Seychelles, paradiso delle vacanze, chiudono le frontiere agli italiani. In particolare, si legge in un aggiornamento sul sito di Viaggiare Sicuri gestito dall'Unità di Crisi della Farnesina, "le autorità locali hanno vietato a tutte le compagnie aeree con voli diretti alle Seychelles di imbarcare passeggeri che siano stati in Italia, Cina, Sud Corea e Iran negli ultimi 14 giorni. Analogamente, i passeggeri che arrivano via mare non potranno sbarcare se sono stati Italia, Cina, Sud Corea e Iran negli ultimi 14 giorni".

***

Ore 15.39 -Novità sulla paziente ligure

"La paziente trovata positiva al coronavirus e attualmente in isolamento al San Martino di Genova è entrata in contatto con il personale sanitario del pronto soccorso di Albenga senza alcuna misura di protezione". Lo ha scritto su Twitter il governatore Giovanni Toti ribadendo che tutto il personale del pronto soccorso sarà sottoposto ai test come da protocollo.

***

Ore 15.12 - Oms: "Il 95% guarisce"

"Dobbiamo ridimensionare questo grande allarme, che è giusto, da non sottovalutare, ma la malattia va posta nei giusti termini: su 100 persone malate, 80 guariscono spontaneamente, 15 hanno problemi seri ma gestibili in ambiente sanitario, il 5% è gravissimo, di cui il 3% muore. Peraltro sapete che tutte le persone decedute avevano già delle condizioni gravi di salute". Così Walter Ricciardi, dell'Oms in conferenza stampa alla Protezione civile a Roma.

Secondo le autorità sanitarie internazionale la "curva" della diffusione del virus sta scendendo (Ansa)
Secondo le autorità sanitarie internazionale la "curva" della diffusione del virus sta scendendo (Ansa)

***

Ore 14.59 - Medici contro Regioni

La gestione regionale dell'emergenza coronavirus ha dimostrato di essere inefficace: da Nord a Sud i colleghi lamentano tantissime situazioni nelle quali i medici di medicina generale, continuità assistenziale, sistemi di emergenza, ambulatori, Inps e personale degli Ospedali non sono stati messi nelle condizioni di lavorare in sicurezza". Lo afferma il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) Filippo Anelli. "Mancano o scarseggiano i dispositivi individuali di sicurezza" che le regioni "non sono riuscite a rifornire".

***

Ore 14:29 - La situazione in Sardegna

"La Sardegna ha attuato con estrema precisione tutte le prescrizioni stabilite dal Governo per proteggere la popolazione dal rischio di contagio del coronavirus e per il contenimento dell'allarme sociale". Lo ha detto il presidente della Regione, Christian Solinas, intervenendo alla videoconferenza tra Governo e Regioni: "La nostra condizione di insularità richiede una particolare attenzione per evitare i rischi per la nostra popolazione e ottimizzare le strutture e il personale sanitario a nostra disposizione".

***

Ore 14.13 - Contagi oltre quota 80mila

Superati gli 80mila contagi da coronavirus in tutto il mondo. È quanto emerge dal rilevamento in tempo reale condotto dall'università americana Johns Hopkins, secondo cui i contagi accertati sono quasi 80.300, 78mila dei quali nella Cina continentale.

***

Ore 14.10 - Primo caso in Liguria

Primo caso di positività al coronavirus in Liguria, lo ha confermato la Regione. Il caso si sarebbe verificato ad Alassio.

***

Ore 14.00 - Il messaggio di Conte

Il messaggio del premier Conte ai Paesi stranieri: "L'Italia, grazie al suo sistema sanitario d'eccellenza e ad una politica sanitaria di massima tutela e rigore, può mandare i suoi cittadini in giro tranquillamente. Questo è il messaggio che vogliamo mandare all'Unione europea e al mondo. Sarebbero ingiuste e inaccettabili limitazioni per gli italiani da parte di Stati esteri".

"Abbiamo concordato di fare un'ordinanza per uniformare i comportamenti in tutte quelle regioni che non fanno parte della zona focolario", ha aggiunto Conte nella sede della Protezione civile, al termine della riunione con i ministri e i presidenti delle Regioni.

Proprio Conte è stato protagonista di una polemica, poi rientrata, con la Regione Lombardia, innescata da una frase del premier, secondo cui l'ospedale di Codogno non avrebbe inizialmente rispettato i protocolli (

LEGGI)

Il governatore della Lombardia Fontana (Ansa)
Il governatore della Lombardia Fontana (Ansa)

***

Ore 13.30 - Milano semideserta

Piazza Duomo a Milano, all'ora di pranzo, è semideserta: niente code per entrare nella cattedrale, niente assembramenti di turisti. Solo sparuti gruppetti di visitatori e o passanti. Le immagini:

***

Ore 13:13 -

Contagi in Austria

Due persone risultano contagiate dal coronavirus in Austria: lo conferma il governatore del Tirolo Guenther Platter. Uno dei due, stando a quanto si apprende, viene dalla Lombardia. Entrambi hanno una febbre leggera e sono attualmente isolati in una clinica di Innsbruck.

Ore 12.42 - Fontana: "Poco più di una normale influenza"

"Cerchiamo di sdrammatizzare, è una situazione senz'altro difficile, ma non così tanto pericolosa: il virus è molto aggressivo nella diffusione ma molto meno nelle conseguenze. È poco più di una normale influenza e questo lo dicono i tecnici". Lo ha affermato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana nel suo intervento nel Consiglio Regionale.

***

Ore 12:24 - Sardegna, sospese le missioni

Sospese tutte le missioni fuori dal territorio della Regione Sardegna, anche se già programmate, a partire da oggi e per un periodo di dieci giorni consecutivi, disdette tutte le riunioni programmate con partecipanti provenienti da fuori Sardegna ed evitate, "laddove non strettamente necessario", riunioni o incontri di lavoro con "un numero significativo di partecipanti, favorendo in alternativa l'uso di sistemi di comunicazione da remoto". Sono le indicazioni fornite dall'assessorato degli Affari generali della Regione Sardegna per precauzione contro il coronavirus.

***

Ore 11:57 - "Speriamo di tenere il coronavirus fuori dai confini della Regione ma capisco che è difficile perché, come dicono i virologi, cercare di fermare un'epidemia è come cercare di fermare il vento, ma stiamo cercando di mettere in atto le misure che ci consentano di controllarne la circolazione".

Lo ha detto l'assessore della Sanità della Regione Sardegna,

Mario Nieddu, a margine di una conferenza stampa. La macchina delle prevenzione nell'Isola, ha aggiunto, "è oliata e a pieno regime - ha confermato - per quanto riguarda gli aeroporti abbiamo già provveduto a implementare i controlli, ora partiranno anche quelli sui porti".

Ore 11.45 - Un paziente del focolaio lodigiano di nuovo coronavirus, a quanto si apprende, è stato trasferito ieri sera al Policlinico di Milano, che aveva messo a disposizione 6 posti letto in un reparto isolato vicino alla Rianimazione, in risposta a una richiesta avanzata dalla Regione Lombardia nell'ambito della gestione dei casi di Covid-19.

Da Palazzo Lombardia hanno infatti dato indicazione agli ospedali attrezzati di mettere in campo dei posti di emergenza. Il paziente trasferito non avrebbe al momento bisogno di supporto ventilatorio.

Ore 11.38 - Un volo di linea con 132 passeggeri a bordo partito da Teheran e diretto a Istanbul ha compiuto un atterraggio d'emergenza all'aeroporto Esenboga di Ankara per la presenza di un sospetto caso di infezione da coronavirus (Covid-19).

Squadre mediche sono state inviate sull'aereo per i controlli.

La Turchia ha deciso due giorni fa la sospensione dei collegamenti aerei ordinari con l'Iran, che però sono ancora autorizzati per riportare in patria i cittadini turchi. Il sospetto caso riguarda quindi probabilmente un turco.

Turiste a Milano con la mascherina (Foto L'Unione Sarda)
Turiste a Milano con la mascherina (Foto L'Unione Sarda)

Ore 11.25 - Si fa più vicina la possibilità di avere un vaccino contro il Covid19. L'azienda americana Moderna ha annunciato di avere spedito il primo lotto del vaccino sperimentale mRna-1273 all'Istituto Nazionale delle Allergie e Malattie Infettive per avviare la fase 1 della sperimentazione clinica su un ristretto numero di persone.

Ore 11.09 - Sono 6.536 i test condotti fino a ieri nel Regno Unito, su altrettante persone, per potenziali casi di contagio da coronavirus.

Lo confermano il ministero della Salute britannico e l'Nhs, il sistema sanitario nazionale, precisando che 6.527 sono risultati negativi e solo 9 positivi.

A questa cifra vanno aggiunti i 4 pazienti britannici contagiati sulla nave da crociera Diamond Princess, in Giappone, risultati positivi al momento del rimpatrio.

Sulla base di tali dati, il governo britannico continua a considerare al momento basso il rischio coronavirus per la generalità del pubblico britannico, pur avendo incrementato le misure precauzionali.

Ore 10.40

- Il governo al completo è nella sede della Protezione Civile per la prima riunione del comitato permanente tra ministri e governatori delle Regioni per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Nella sede di via Vitorchiano sono presenti oltre al premier Conte i ministri Speranza, Boccia, Manfredi, Guerini, Provenzano, D'Incà, Franceschini, Bellanova, Patuanelli, Bonafede, Spadafora, Di Maio, Lamorgese, De Micheli, Bonetti, Gualtieri, Azzolina, Fraccaro, Dadone. Al tavolo anche il commissario Borrelli, mentre i governatori sono collegati in video.

Ore 9.42 - Mille persone in quarantena nell'hotel H10 Costa Adejie Palace, nella località di Adejie, dove si trovava alloggiato con la moglie il medico italiano risultato positivo al test del coronavirus a Tenerife. Militari e forze dell'ordine impediscono alle persone presenti nell'hotel di uscire, così come al personale esterno di entrare nel complesso turistico.

Ore 9.28 - "Il continuo lavoro di accertamento e di sorveglianza attenta ci consente ad ora di escludere nella regione casi di COVID-19. Resta alta l'allerta e il livello di attenzione". Lo sottolinea la Regione Puglia in una nota, diffusa ieri sera dal direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, in cui si afferma inoltre che sono "risultati tutti negativi al test per SarsCoV-2 i campioni di casi sospetti" giunti fino al 24 febbraio al Laboratorio di riferimento regionale.

Ore 9.20 - Altre tre persone sono decedute in Iran a causa del coronavirus: lo riportano i media statali. Il bilancio delle vittime nel Paese sale così a quota 15.

Ore 9.15 - L'effetto Coronavirus sembra allentare la presa sulla Borsa di Milano e sulle altre piazze europee. Nei primi minuti di scambi, il Ftse Mib registra +0,68% a 23.586,01 punti base.

In ripresa anche i mercati azionari del Vecchio continente. A Francoforte il Dax segna +0,66%, mentre a Parigi il Cac registra +0,60%. E Londra avvia gli scambi a +0,54%.

Scenario negativo, invece, a Wall Street, con il Dow Jones che ha chiuso gli scambi registrando un -3,56% e il Nasdaq che ha ceduto il 3,71%. Situazione difficile anche sulla piazza asiatica, con Tokyo che lascia sul terreno il 3,34%.

***

Ore 8.55 - Un caso sospetto a Firenze

Un caso sospetto di coronavirus a Firenze: si tratta di un italiano rientrato da Singapore, ricoverato in isolamento all'ospedale di Santa Maria Nuova, nel centro del capoluogo toscano.

Si attende l'esito dei test a cui l'uomo è stato sottoposto. Riguardo al caso, dalla Regione si spiega che alle 10.30 sarà emesso un bollettino con notizie relative agli esiti degli ultimi tamponi effettuati in Toscana.

Intanto all'ospedale di Santa Maria Nuova, secondo quanto appreso, è in corso la sanificazione dell'area di arrivo delle ambulanze.

Aperto il pronto soccorso dell'ospedale, davanti al quale è stata montata la tenda pre-triage prevista tra le misure della Regione in modo da far indossare la mascherina alle persone per le quali questa misura viene ritenuta necessaria, prima che entrino dentro l'ospedale.

È stata invece ricoverata in isolamento all'ospedale di Careggi, in attesa dell'esito dei tamponi, la donna italiana che ieri sera, arrivata in treno da Venezia alla stazione di Firenze, è stata soccorsa dai sanitari perché accusava alcuni sintomi febbrili. Il video dell'interventoè stato anche pubblicato su Twitter.

***

Ore 8.49 - L'Australia sta valutando se imporre il divieto di ingresso nel Paese, già in vigore per gli arrivi dalla Cina, anche ai viaggiatori provenienti da Italia, Corea del Sud e Giappone: lo riporta oggi il quotidiano The Australian.

Il governo ha già esortato gli australiani che si recano in Corea del Sud e in Giappone ad "esercitare un alto grado di cautela dato il rischio accresciuto di trasmissione locale sostenuta del coronavirus", ma non ha ancora emesso avvisi di viaggio per l'Italia.

L'ufficiale medico capo Brendan Murphy ha preannunciato una riunione dei più alti funzionari sanitari del Paese per decidere se rafforzare gli avvisi di viaggio, precisando che serviranno diversi giorni per decidere se imporre il divieto d'ingresso relativo a Italia, Corea del Sud e Giappone. "Dipenderà da un aggiornamento quotidiano dell'epidemiologia", ha aggiunto.

Il ministro della Salute Roberto Speranza (Ansa)
Il ministro della Salute Roberto Speranza (Ansa)

Ore 8.25 - È salito a nove il numero dei morti in Corea del Sud a causa del nuovo coronavirus. Lo ha reso noto il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (Kcdc). I contagiati sono almeno 893, 60 in più rispetto a ieri.

Ore 8.19 - Continua a salire il bilancio delle vittime in Iran a causa della diffusione del nuovo coronavirus. Secondo il sito di notizie Eghtesad Online, che cita il direttore della Medical Science University di Saveh, nella Repubblica Islamica sono morti altri due iraniani contagiati dal Covid-19.

***

Ore 8.15 - Primo caso in Sicilia

"Abbiamo un sospetto caso positivo che è risultato tale dall'esame del tampone faringe". Arriva dal governatore siciliano Nello Musumeci la certezza sul primo caso di Coronavirus a Palermo. "Si tratta di una donna di origine bergamasca, presente in Sicilia assieme ad una comitiva turistica, arrivata a Palermo prima dell'inizio della emergenza in Lombardia - dice - La procedura prevista dalle linee guida regionali, in conformità a quelle nazionali, ha consentito di determinare le seguenti azioni: è stato allertato il 118 e confinata la persona assieme al marito; quindi ripetuto due volte l'esame di laboratorio e, in conseguenza del risultato, sono stati confinati tutti coloro che hanno avuto contatti ravvicinati con la coppia, ai quali è stato nella notte prelevato un campione salivare mediante tampone faringeo".

***

Ore 7.49 - Tutti negativi i risultati dei tamponi eseguiti su sei sospetti contagiati dal coronavirus in Valle d'Aosta. "Tutti i test hanno dato esito negativo", riferisce l'ufficio stampa della Regione Valle d'Aosta su Twitter sottolineando che non ci sono casi di coronavirus nella Regione.

Ore 7.43 - Quarta vittima fra i passeggeri che si trovavano a bordo della Diamond Princess, la nave da crociera che fino al 19 febbraio scorso era stata in quarantena nel porto giapponese di Yokohama. Secondo quanto riferito dai media locali, che citano fonti del governo, si tratta di un cittadino giapponese di circa 80 anni.

Ore 7.19 - In Cina 71 altre vittime per il nuovo coronavirus e 508 nuovi casi di contagio.

Lo ha reso noto la Commissione sanitaria nazionale, che ha portato così a 2.663 il numero dei morti, mentre i contagi saliti sono 77.658.

Non viene tuttavia precisato se sia risultato positivo al coronavirus e se sia uomo o donna. A bordo della nave, con oltre 3.700 persone tra passeggeri e membri di equipaggio, erano risultate positive al Coronavirus 691 persone.

Ore 3.13 - Le autorità sanitarie del Cile hanno attivato i protocolli previsti per un caso di sospetto coronavirus riguardante una donna italiana di 45 anni giunta nel Paese il 21 febbraio e ora ricoverata nell'Ospedale di Valdivia, a 800 chilometri a sud di Santiago.

In un comunicato la Segreteria regionale di Los Ríos ha indicato che la donna, di cui non è stata resa nota l'identità, "è arrivata il 21 febbraio dall'Italia, Paese dove esiste un focolaio di Covid-19". Ha manifestato "sintomi compatibili con il coronavirus per cui è stato applicato il protocollo previsto in questo caso, con un esame inviato all'Istituto della Sanità pubblica (Isp) per la sua verifica diagnostica".

Mercoledì scorso era stato segnalato un caso sospetto nell'Ospedale dell'Aeronautica militare cilena, escluso però successivamente, avendo i controlli dimostrato che si trattava di influenza di tipo A.

Ore 1.15 - È un medico proveniente dalle zone di Italia colpite dal coronavirus il turista italiano risultato positivo al test a Tenerife. Lo riposta la stampa locale. Il turista ha iniziato a sentirsi male mentre era in vacanza ed è andato alla clinica Quiron, nel sud di Tenerife, dove è stato ricoverato ed isolato dopo essere risultato positivo al test del coronavirus.

Ore 1.13 - È atterrato alle 00:41 all'aeroporto di Fiumicino il volo Alitalia proveniente da Port Louis, nelle Mauritius, con a bordo anche i 40 italiani provenienti da Lombardia e Veneto non sbarcati nell'isola e che hanno deciso di tornare in Italia a seguito alle disposizioni delle autorità locali per una messa in quarantena.

Su richiesta degli stessi 40, in costante coordinamento con l'Unità di crisi della Farnesina, Alitalia si è subito attivata e ha predisposto il loro rientro immediato, nonostante "nessuno abbia dichiarato sintomi di qualsivoglia malessere", aveva comunicato oggi la compagnia. Dopo lo sbarco, le persone impossibilitate a raggiungere subito con mezzi propri le destinazioni d'origine sono state assistite da personale Alitalia e pernotteranno in due alberghi a Fiumicino in attesa di essere riprotetti oggi sui primi voli disponibili.

(Unioneonline)

LEGGI ANCHE:

- LA RICETTA PER IL DETERGENTE FAI DA TE

- DA PADOVA IL RACCONTO DI UNA GIOVANE SARDA

-L'EMERGENZANEGLI ALTRI PAESI

- VIRUS, NORD ITALIA BLINDATO

- STRETTA ANCHE IN BASILICATA

- LA GIORNALISTA CAGLIARITANA IN QUARANTENA

- IL CAGLIARI A VERONA

- SARDI ISOLATI NELLA ZONA ROSSA

- NELL'ISOLALA MACCHINADELL'EMERGENZA

- LA PREVENZIONE

- NUOVA ORDINANZA IN SARDEGNA

- LAVORO: ASSENZE GIUSTIFICATE E NON

- CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA SUCORONAVIRUS

***

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...