CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

coronavirus

Nuovo contagio a Oristano, 35 i casi sardi. Solinas: "Non uscite"

Sui 22 tamponi sottoposti ad esame, uno è risultato positivo

Sale a 35 il numero dei contagiati da coronavirus in Sardegna. Sui 22 tamponi sottoposti ad esame, è risultato positivo quello di una donna di Oristano. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Intanto da oggi l'Isola si è riscoperta "zona protetta", dopo il decreto del governo Conte che ha esteso a tutta Italia le regole vigenti fino a ieri in Lombardia e altre 4 province del Nord.

E il presidente Christian Solinas rivolge un accorato appello ai sardi: "Stiamo vivendo una grande emergenza sanitaria di natura globale che sta investendo tanti paesi. Un momento complesso nel quale desidero rivolgermi a tutti non solo come Presidente della Regione e responsabile della salute pubblica, ma come uomo, come farebbe ogni buon padre di famiglia. Ci sono state imposte, perché assolutamente necessarie, misure severe, che incidono pesantemente sullo stile di vita che abbiamo conquistato negli anni, e che ha portato alla libera circolazione delle persone, delle merci, dei rapporti umani. Possono sembrare sacrifici eccessivi, ma sono necessari".

Ancora: "Non c'e' alcun bisogno di fare ressa nei supermercati, non è in discussione il normale approvvigionamento delle merci. Occorre comportarsi in maniera ordinata; possiamo fare normalmente la spesa evitando distanze ravvicinate e restando possibilmente a 2 metri dagli altri clienti; evitando di uscire di casa più volte, evitando compere non necessarie e soprattutto assembramenti di ogni genere in luoghi pubblici o privati".

Il prefetto di Cagliari Bruno Corda chiede ai cittadini di entrare nello spirito della norma, fare uno sforzo ed evitare quanto possibile gli spostamenti sul territorio, senza tentare di violare le prescrizioni.

"Bisogna uscire il meno possibile - aggiunge - e cercare di cambiare le nostre abitudini. Per gli spostamenti tra i vari Comuni bisogna compilare, o verrà compilata direttamente dalle forze dell'ordine, l'autocertificazione in cui si motiva lo spostamento. Attenzione a non fornire dichiarazioni mendaci - avverte il prefetto - Nel caso in cui risulti falsa si rischiano due reati: la violazione dell'articolo 650 del codice penale, cioè non aver ottemperato a un ordine dell'autorità, e quella legata proprio alla dichiarazione mendace".

Ci si può spostare, ricordiamo, per motivi di lavoro, di salute o per necessità (ad esempio per fare la spesa) ma sempre con l'autocertificazione appresso.

"La filosofia della norma - sottolinea Corda - non è di tipo sanzionatorio ma di collaborazione. Si devono evitare gli assembramenti, e questo la settimana scorsa non è stato fatto, ridurre le uscite anche per fare la spesa comprando qualche cosa in più, ma senza eccessi: non ci sono problemi di approvvigionamento, non c'è alcuna ragione per farlo", chiarisce il prefetto.

Disposizioni particolari sono state inoltre emanate dal governatore sardo, Christian Solinas (QUI TUTTE LE INFORMAZIONI)

Intanto la Regione accelera i tempi sull'approvazione della legge di stabilità 2020. Per avere la piena disponibilità delle risorse, in modo anche da poter far fronte all'emergenza coronavirus, il disegno di legge della Giunta approderà in Aula domani alle 11, con la procedura d'urgenza e senza dunque passare per la commissione Bilancio.

Nella manovra da circa 9 miliardi di euro entrerà un emendamento condiviso che conterrà tutti gli stanziamenti legati all'emergenza sanitaria in corso. Non conterrà invece alcuni provvedimenti annunciati dalla Giunta (vedasi il bonus da 600 a 800 euro a tutti i nati dal 2020 in poi nei 275 Comuni con meno di tremila abitanti, e l'aumento del fondo unico destinato agli enti locali per un ammontare di 100 milioni di euro), misure che invece verranno esaminate successivamente.

"Approvare nel più breve tempo possibile la legge di stabilità per avere le risorse da destinare ad interventi immediati e risolutivi è la risposta che vogliamo dare ai sardi che stanno fronteggiando la difficile situazione che si è creata con il coronavirus", commenta Michele Pais, presidente del Consiglio regionale.

(Unioneonline/s.s.-L)

***

Qui tutti gli aggiornamenti dall'Isola: LEGGI

Qui gli aggiornamenti dall'Italia e dal mondo: LEGGI

***

LEGGI ANCHE:

Gli appelli dei sindaci sardi

Tre nuovi contagi al San Francesco di Nuoro

Mezzi pubblici semideserti

95mila controllati negli scali sardi

Ravenna: positivo un sardo

Il Consiglio regionale chiude ai visitatori

Carta (Cisl): "Approvare urgentemente la Finanziaria"

Nave Tirrenia in porto: "Dalle zone rosse, ma senza controlli"

"Individuato il paziente zero sardo"

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...