SPORT - CALCIO

giudice sportivo

Caso Kean, indagini chiuse: nessuna sanzione per il Cagliari

I cori, "pur censurabili, hanno avuto rilevanza oggettivamente limitata"
l esultanza provocatoria di kean (ansa)
L'esultanza provocatoria di Kean (Ansa)

Nessuna sanzione ai rossoblù per il caso Kean.

Il giudice sportivo ha scritto la parola fine sulla vicenda che ha infiammato il post partita di Cagliari - Juventus.

L'attaccante bianconero Kean è stato preso di mira dai tifosi del Cagliari dopo un'esultanza provocatoria sotto la curva rossoblù.

Più di qualcuno aveva parlato di insulti razzisti, e di insulti (rivolti anche a Matuidi) che non erano solo successivi, ma anche precedenti l'esultanza provocatoria dell'attaccante bianconero.

Subito dopo quella partita, che si è disputata ad aprile, il giudice sportivo non si era espresso e aveva disposto nuove indagini sull'accaduto.

Indagini che si sono concluse e che hanno portato alla decisione di non procedere ad alcuna sanzione verso il Cagliari Calcio, "rilevato che è emerso che i cori in questione, pur certamente censurabili, hanno avuto durante la gara una rilevanza oggettivamente limitata anche in ordine alla effettiva percezione".

Il giudice sportivo si è avvalso, prima di decidere, della relazione supplementare della Procura Federale e della nota informativa della Questura di Cagliari.

Il caso aveva scatenato negli studi di Sky una lite tra l'opinionista Adani e il presidente Tommaso Giulini.

(Unioneonline/L)

LITE SU SKY

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...