CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

consiglio comunale

Domusnovas, 200mila euro per riattivare il potabilizzatore

La discussione in aula è stata disertata dalla minoranza, in polemica con il sindaco Massimo Ventura
la seduta del consiglio comunale (foto simone farris)
La seduta del Consiglio comunale (foto Simone Farris)

La novità sul reperimento dei fondi utili a riattivare il potabilizzatore di Domusnovas e risolvere i problemi di torbidità che si protraggono da oltre 4 mesi arriva in una seduta del Consiglio Comunale appositamente disertata da una minoranza fortemente polemica per i modi e i tempi con cui si affronta il problema.

Nella relazione su assestamento ed equilibri di bilancio il sindaco Massimo Ventura annuncia di aver reperito i 200mila euro necessari a ripristinare, parzialmente, il grande potabilizzatore costruito nel '90 (1,2 miliardi di lire la spesa) ma mai entrato in funzione per gli alti costi energetici da sostenere.

"Probabilmente - commenta - è l'atto più importante che approviamo quest'anno in Consiglio comunale, le risorse reperite consentono di metterci subito al lavoro per il ripristino di vasche e filtri a sabbia che elimineranno il problema di torbidità".

Nella seduta è stata approvata anche l'acquisizione da parte della partecipata Domusacqua (gestisce il servizio idrico del paese) delle quote societarie dei due soci privati minoritari.

"Un'acquisizione indispensabile - spiega Ventura - per arrivare alla fusione di Domusacqua e Domuservizi imposta dalla Legge Madia su partecipate e controllate che non raggiungono il milione di euro di fatturato".

Con una nota in cui attacca ancora una vota il primo cittadino, la minoranza ha motivato la sua assenza parlando di "popolazione che non viene informata su novità, intraprese e tempistiche di risoluzione dei problemi idrici" così come "non viene minimamente coinvolta l'opposizione in cui figurano tecnici qualificati che potrebbero e vorrebbero dare il loro contributo".

Nella nota le critiche si estendono alla questione delle partecipate e del Decreto Madia: "Sarebbe stato interessante discutere con amministrazione ed uffici del Decreto Madia sulle partecipate e delle eventuali soluzioni che si prospettavano. L'impressione, dovuta alla mancanza di informazioni sulla sua sorte, è che la Domusacqua stia percorrendo la strada dell'autodistruzione".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...