CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

processo ter

Sequestro di Titti Pinna: la Corte d'Assise di Sassari si dichiara incompatibile

Imputato è il macomerese Giovanni Sanna
titti pinna (archivio l unione sarda)
Titti Pinna (Archivio L'Unione Sarda)

L'apertura del processo ter per il sequestro di Titti Pinna slitta a ottobre.

Sul banco degli imputati c'è Giovanni Sanna (noto "Fracassu"), 52enne di Macomer, accusato di aver preso parte a tutte le fasi del rapimento dell'allevatore bonorvese. Per la vicenda sono già stati condannati, in via definitiva, Salvatore Atzas, Giovanni Maria "Mimmiu" Manca e Antonio Faedda, rispettivamente a 30, 28 e 25 anni di carcere.

Stamattina, alla presenza del procuratore aggiunto della Dda, Gilberto Ganassi, e dell'avvocato della difesa, Desolina Farris, i giudici della Corte d'Assise di Sassari - presidente Massimo Zaniboni - si sono dichiarati incompatibili in quanto avevano già giudicato in un precedente procedimento gli altri imputati.

L'udienza è stata quindi aggiornata all'1 ottobre, quando saranno nominati i nuovi giudici.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}