CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

lieto fine

Senorbì, pensionato derubato di 20 alberelli d'ulivo. Lo aiuta un "angelo" dal cuore d'oro

Brutta sorpresa per Aurelio Sirigu, ex maresciallo col pollice verde. Ma un generoso vivaista decide di intervenire
il pensionato a lavoro in campagna (foto concessa)
Il pensionato a lavoro in campagna (foto concessa)

È una storia a lieto fine quella che ha visto protagonista un pensionato di Senorbì con il pollice verde. Aurelio Sirigu, per gli amici Elio, ex maresciallo dell'aeronautica militare e agricoltore per hobby, nei giorni scorsi aveva impiantato venti alberelli di olivo in un suo terreno verso Ortacesus. Le piantine non sono rimaste neanche un giorno in campagna, la mattina dopo infatti erano sparite. Rubate, dalla prima all'ultima. La scoperta del furto è stata un colpo al cuore per Sirigu che, in lacrime, ha chiamato la figlia Leide, da quindici anni residente ad Alghero. "Era affranto, aveva messo a dimora le piantine con tanta fatica ed era soddisfatto per il suo lavoro", racconta la donna. La notizia del furto si è diffusa rapidamente e non solo in Trexenta, tanto da arrivare alle orecchie di Navarro Piras, vivaista di San Sperate dal cuore d'oro. Piras ha contattato la donna perché aveva deciso di regalare venti piantine al pensionato. "È stato un gesto bellissimo che ci ricorda come nel mondo ci siano anche persone buone e generose", continua Leide Sirigu. Le piantine sono già arrivate, consegnate dal vivaio al pensionato di Senorbì, commosso per il bel gesto. "Non mi aspettavo questo regalo", ha detto l'uomo, facendo fatica a trattenere le lacrime.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}