CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

botta e risposta

Sinnai, polemiche in consiglio sul bonus da 800 euro

L'opposizione lamenta ritardi nell'erogazione. Il Comune rassicura: "Presto arriveranno tutti i contributi"
il consiglio comunale di sinnai (foto andrea serreli)
Il consiglio comunale di Sinnai (Foto Andrea Serreli)

Polemica in consiglio comunale a Sinnai riguardo agli 800 euro destinati all'assistenza alle famiglie alle prese con l'emergenza coronavirus.

Il consigliere di minoranza Roberto Loi, vicepresidente del Consiglio, accusa di ritardi nella concessione dei fondi alle persone che hanno presentato domanda.

Critica anche Rita Matta, del Movimento 5 stelle. L'assessore Pino Floris, dal canto proprio, respinge ogni accusa, assicurando che presto arriveranno i primi contributi. .

"Siamo in fortissimo ritardo nell'erogazione di queste 800 euro - dice Loi - oggi estremamente importanti per chi ne ha fatto richiesta. Il motivo di questo ritardo? L'errato utilizzo di un modulo della Regione (quasi subito sostituito con una modifica essenziale). Bene, ho fatto presente il problema, ne ho parlato in Comune, bastava fare una semplice modifica sul modulo originario seguendo le nuove disposizioni della Regione. Nessuno si è preoccupato, di fare la correzione sul sito del Comune: in tanti hanno così utilizzato il primo modulo di domanda. Si è così perso tempo prezioso. Chi ha chiesto, i soldi compilando il vecchio modulo è stato chiamato per le necessarie correzioni. Risultato? Ancora oggi nessuno a Sinnai ha visto gli 800 euro. In tanti altri Comuni gli 800 ero sono da tempo finiti nelle tasche dei richiedenti. Non aggiungo altro".

A Loi fa eco la grillina Rita Matta: "Considerato ancora che nella graduatoria pubblicata sul sito Istituzionale in data 1 giugno, ma rettificata il giorno 3 giugno ancora molte domande risultano in stato di valutazione. Alcune persone ci hanno segnalato che la loro domanda risulta in valutazione, ma non sono stati chiamati per eventuali chiarimenti di errori o omissioni dovuti a voci della domanda poco chiari, già segnalati e mai corretti che di fatto hanno causato una lungaggine nell'istruttoria. Vogliamo sapere quando inizieranno i pagamenti. C'è una necessità estrema".

"Sono state presentate 939 domande", risponde l'assessore Floris, spiegando che "il 1 giugno è stato approvato, in base all'ordine di arrivo, il primo elenco di 220 beneficiari. Le risorse disponibili consentono di soddisfare subito le richieste d'aiuto di 150 famiglie circa. Il Comune di Sinnai ha già calcolato il fabbisogno per far fronte alle richieste, ora si deve attendere che la Regione eroghi ulteriori risorse per far fronte all'erogazione delle altre indennità regionali. Da una prima stima effettuata si teme che le risorse, messe a disposizione dalla Regione, non siano sufficienti a soddisfare tutte le richieste".

"Per questo motivo - prosegue l'assessore - l'Amministrazione comunale di Sinnai ha operato la scelta di non seguire l'esempio di numerosi comuni che, per accelerare l'erogazione, hanno affidato l'istruttoria delle richieste di aiuto a ditte esterne, Commercialisti o CAF l'incarico di effettuare l'istruttoria delle domande. Questo ci ha consentito di risparmiare circa 20mila euro, risorsa importante che viene messa a disposizione delle famiglie di Sinnai e che consentirà di soddisfare le esigenze di almeno 20 famiglie".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}