CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

degrado

Cabras: dopo la protesta sui rifiuti a San Salvatore, interviene l'assessore all'Ambiente

"Inaccettabile far ricadere sulla Giunta le colpe dell'inciviltà delle persone"
i rifiuti nel villaggio di san salvatore (l unione sarda pinna)
I rifiuti nel villaggio di San Salvatore (L'Unione Sarda - Pinna)

Rifiuti abbandonati a San Salvatore. L'assessore all'Ambiente del Comune di Cabras ha deciso di intervenire per fare chiarezza sulla questione sollevata ieri dalla consigliera Alessandra Lochi, riguardante appunto l'abbandono indiscriminato di immondizia nel villaggio di San Salvatore di Sinis.

"L'annosa questione che da sempre affligge il villaggio è ben nota all'amministrazione, che costantemente si occupa del ritiro dei rifiuti - afferma Marco Mascia -. È pertanto inaccettabile far ricadere sulla Giunta le colpe dell'inciviltà delle persone". E ancora: "La proposta di posizionamento di isole ecologiche avanzata dalla consigliera - continua Mascia -, per come è stata formulata, risulta demagogica e non risolverebbe il problema lamentato. Al contrario, non farebbe altro che aumentare il fenomeno, legalizzando a tutti gli effetti le discariche abusive".

L'obiettivo della Giunta è quello di continuare con forza la raccolta differenziata dei rifiuti, anche nella borgata di San Salvatore, per evitare che il villaggio si trasformi in una pattumiera. Il servizio risulta infatti attivo e pienamente operativo secondo le giornate stabilite nel calendario. In merito alla videosorveglianza ugualmente chiesta Lochi, Mascia precisa: "La stessa sa benissimo che esiste un progetto definitivo e che la procedura di affidamento è in corso. Si procederà al posizionamento degli impianti quando le condizioni meteorologiche consentiranno il relativo intervento".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}