CRONACA SARDEGNA - GALLURA

arzachena

Bimbo segregato e maltrattato, chiesti 12 anni per i genitori e la zia

Il piccolo era sottoposto a brutali trattamenti e punizioni
il tribunale di tempio (archivio l unione sarda)
Il tribunale di Tempio (Archivio L'Unione Sarda)

Dodici anni di carcere per madre, padre e zia della vittima: è questa la richiesta del pm della Procura di Tempio nel processo che riguarda la segregazione e i maltrattamenti ai danni di un ragazzino di 12 anni.

I fatti sono avvenuti ad Arzachena, il ragazzo venne liberato dai carabinieri.

Sotto accusa ci sono i genitori della vittima e la zia, considerata l'ispiratrice dei brutali trattamenti e delle punizioni al limite del sadismo inflitti al minore.

I tre, difesi dagli avvocati Angelo Merlini, Alberto Sechi e Marzio Altana, hanno già ampiamente ammesso le loro responsabilità. La decisione del giudice del Tribunale di Tempio è attesa per i prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}