CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

Sinnai, l'odissea (a lieto fine) della Madonna di Medjugorje

I carabinieri, intanto, sono sulle tracce dei ladri che l'hanno portata via dal Monte Cresia
la statua rubata e ritrovata
La statua rubata e ritrovata

È stata ritrovata la statua della Madonna rubata alcuni giorni fa da una casa di Monte Cresia, nella zona di Campuomu, territorio di Sinnai.

Tre giorni fa, il proprietario che l'aveva acquistata a Medjugorje nel 2013 portandola poi in un'area consacrata della montagna ne è tornato in possesso oggi.

L'hanno trovata due cercatori di funghi sul ciglio della vecchia Orientale sarda dove i ladri, forse pentiti, l'avevano abbandonata chiusa in una busta di nylon.

Le persone che l'hanno trovata, entrambe residenti a Settimo San Pietro, l'hanno portata a casa e l'hanno ripulita, le hanno riattaccato una mano che si era staccata e l'hanno sistemata in casa loro.

Quando hanno letto la notizia sui giornali, hanno capito che la Madonna da loro trovata poteva essere quella rubata a Monte Cresia e allora hanno chiamato in caserma a Sinnai.

Poco dopo, la statua era in caserma di fronte ai marescialli Stefano Locci e Fabio Casarelli e al proprietario Giampaolo Orrù, 45 anni, di Maracalagonis, che ora la riporterà presto in montagna.

I carabinieri sono sulle tracce dei ladri. Le indagini, coordinate dal maggiore Valerio Cadeddu, sono svolte dai carabinieri di Sinnai.

Antonio Serreli

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...