SPORT - CALCIO REGIONALE

#lunionefalaforza

Il Sestu scende in campo con la solidarietà: "Orgogliosi di aiutare gli ospedali sardi"

Il presidente Andrea Leporati: "La nostra società è nata per fare sport, ma anche per aiutare nel sociale. Siamo orgogliosi di questa scelta"
il sestu (foto serreli)
Il Sestu (foto Serreli)

Il Sestu (Prima categoria, girone A) occupa il centro della classifica del girone A.

Un campionato secondo le previsioni. La squadra del presidente Andrea Leporati ha giocato la sua ultima gara il 1 marzo scorso (prima della sospensione per Coronavirus), cogliendo un buon pareggio col Vecchio Borgo Sant'Elia. "Siamo soddisfatti - dice l'allenatore Loi - la nostra è anche una squadra con tanti giovani. Si costruiscono insomma le basi per il futuro".

Giocatori come Crobeddu, Leporati, Murgia, caocci, Pirastu, Marongiu, Innamorati, Sculco, Farci, Santoru, Atzori, Pintus, Baschieri, Seoni, Piras e altri alcora stanno dimostrato di avere margini di miglioramento. Con qualche buon rinforzo, nella prossima stagione potrebbe anche puntare in alto.

Andrea Leporati è il presidente, uomo di sport che si è sempre interessato soprattutto di far crescere i giovani. Da oltre venti giorni, la società ha bloccato l'attività come da disposizione di legge. "In questi giorni - ha aggiunto Leporati - non potendo giocare siamo scesi in campo con la solidarietà, dando il nostro contributo attraverso #lunionefalaforza a sostegno degli ospedali sardi in questo momento tanto drammatico: la nostra società è nata per fare sport, ma anche per aiutare nel sociale. Siamo orgogliosi di questa scelta. Una scelta che fa parte del nostro Dna: contribuire anche a far crescere gli uomini di domani".

Antonio Serreli

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}