SPORT - CALCIO REGIONALE

eccellenza

Arbitro sassarese contro l'Uri, il Castiadas contesta: "Inopportuno"

L'Atletico Uri ha vinto per 2-1, "diversi errori arbitrali" secondo il presidente del Castiadas
(foto andrea serreli)
(Foto Andrea Serreli)ù

La designazione di un arbitro di Sassari per dirigere ieri la gara di cartello del campionato di Eccellenza Castiadas-Atletico Uri (vinta dagli ospiti per 2-1), scatena la contestazione del presidente del Castiadas Pierpaolo Piu. "Una scelta perlomeno inopportuna in questo momento: come è discutibile la decisione di designare un segnalinee di Carbonia per collaborare con lo stesso direttore di gara. Ricordo che Sassari dista da Uri pochi chilometri e ricordo che il Carbonia (da dove è stato come detto inviato uno dei segnalinee), è la squadra che si contende proprio col Castiadas la lotta per il primato. Una scelta poco opportuna in questa particolare fase della stagione. Nessuno sta mettendo in dubbio la loro buona fede. Di certo errori se ne sono visti tanti (possiamo dimostrarlo col filmato della gara). Un rigore negato, una espulsione ingiusta, quella di Sylla che prima di aver compiuto un fallo su un avversario, lo aveva subito lui poco secondi prima".

"Ovviamente - dice Piu - non abbiamo nulla contro l'Atletico Uri che ha giocato e vinto: siamo invece indignati per queste designazioni che hanno sicuramente pesato sull'andamento della gara. Col filmato in nostro possesso, possiamo dimostrare quanto stiamo dicendo". Finale di stagione insomma al veleno. Pierpaolo Piu attacca ancora: "Per noi un danno pesantissimo".

L'Atletico Uri ha fatto la sua partita: ben messa in campo dall'ex Massimiliano Paba, la squadra ha giocato bene dando dimostrazione di forza con alcuni dei suoi uomini di grande esperienza, conquistato tre punti pesantissimi in chiave playoff. Sicuramente una delle squadre più forti del campionato di Eccellenza. Domenica ospiterà il Carbonia. Un'altra gara importantissima in chiave Serie D. Il Castiadas giocherà invece a Monastir.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI DI COPPA - Un mercoledì di impegni per diverse squadre sarde nei dilettanti. Il Carbonia, capolista del campionato di Eccellenza, gioca alle 14,30 la prima gara di Coppa Italia della fase nazionale a Monterotondo Scalo, nel Lazio. Un altro importante impegno per la super squadra di Andrea Marongiu, ritorno il 4 marzo a Carbonia. La società, il tecnico e i giocatori puntano a far bene anche in Coppa. Un anno davvero straordinario per i minerari.

Mercoledì si giocano anche le gare di ritorno delle semifinali della Coppa di Promozione. In campo alle 15, Macomerese-Cortoghiana e alle 17,15 Usinese-Ilvamaddalena. Nelle gare di andata si sono registrati i successi della Macomerese per 1-0 e dell'Ilvamaddalena per 3-2.

IL RITORNO DI MALANDRA - L'argentino Sebastian Malandra è nuovamente a disposizione del Castiadas. Due mesi fa ha giocato l'ultima gara, quella vittoriosa contro il Carbonia. Poi la partenza in Argentina per curare un problema al ginocchio. Finite le cure, tornerà domani in Sardegna a disposizione dell'allenatore Carlo Cotroneo. Un ritorno importante: Malandra è un centrocampista di grande spessore tecnico capace anche di andare in gol con facilità: in questo campionato ha segnato sei volte.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...