SPORT - CALCIO REGIONALE

Si parte

Al via domenica la Promozione e la Prima Categoria. Novità in Eccellenza

Grande interesse attorno al Villasimius, gli arrivi al Seulo e al Castiadas
immagine simbolo (pixabay)
Immagine simbolo (PIxabay)

Domenica al via anche i campionati di Promozione e di Prima Categoria.

In Promozione sono due i gironi da 16 squadre ciascuno. In Prima categoria sono 4 per complessive 64 club. Il Tonara punta con decisione al ritorno in Eccellenza. Attenzione anche all'Arborea, al Sant'Elena, al Thiesi e all'Ilvamaddalena.

Intanto arriva il colpo grosso sul mercato del Seulo che ha tesserato Claudio Placentino, centrocampista avanzato, classe 1982, ex Samassi, Tortolì, Orrolese e Sant'Elena e Vecchio borgo Sant'Elia.

Per due mesi l'allenatore Pierpaolo Piras non potrà invece contare sul bomber Tore Boi, sottoposto oggi a un intervento per ricomporre una frattura del malleolo peroneale rimediata nell'incontro di ritorno di Coppa Italia con l'Orrolese, giocata domenica scorsa. Una perdita pesante visto che Boi è la punta che ha garantito più gol a questo Seulo.

In Prima grande interesse attorno al Villasimius affidato all'allenatore Andrea Piccarreta. Una formazione rifatta a nuovo che punta al salto sfuggito ai playoff nell'ultima annata. Attesa anche per il Cus Cagliari che esordirà in Ogliastra sul campo dell’Atletico Lotzorai.

"Non ci sono partite facile - commenta il direttore sportivo dei cagliaritani, Andrea Vargiu -. Sarà fondamentale partire bene ed evitare gli errori commessi in passato". Il Quartu 2000, una tra le ex grandi di questo torneo, ospiterà l’Ulassai, mentre il Sestu è atteso a Seui Arcueri.

Le altre, Atletico Cagliari e Vecchio Borgo Sant’Elia, esordiranno in trasferta rispettivamente con Barisardo e Cannonau Jerzu. "Il nostro obiettivo è quello della permanenza nella categoria, siamo fiduciosi" dice il presidente del Sestu, Andrea Leporati".

ECCELLENZA - Importante acquisto del Castiadas: alla corte di Carlo Cotroneo arriva l'attaccante Franco Caraccio, argentino da diversi anni in Italia. Un ritorno alla società del Sarrabus dove ha giocato tre anni fa in Serie D con in panchina Bernardo Mereu.

Un grosso campionato il suo tanto che la società lo ha ora richiamato per giocare in Eccellenza. Caraccio era entrato subito nel cuore dei tifosi sardi per le sue discese e serpentine sulla fascia e con la pioggia di palloni che riusciva a servire per il centro area, proponendosi anche come finalizzatore. Potrebbe esordire domenica in casa contro il Guspini.

Caraccio in Italia ha giocato anche con Sestri Levante, Foggia, Rovigo, Clodianese, Potenza e Sorrento. Oggi ha effettuato il secondo allenamento col Castiadas dimostrandosi desideroso di giocare subito.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...