SPORT - CALCIO REGIONALE

calcio regionale

Guspini, Carbonia e Castiadas sulle tracce di un nuovo allenatore

Ecco tutte le novità in vista
marco piras (archivio l unione sarda)
Marco Piras (Archivio L'Unione Sarda)

Il Carbonia dopo la fusione col Samassi e il conseguente ritorno in Eccellenza, è a caccia del nuovo allenatore dopo la partenza di Fabio Piras.

Come il Guspini dopo lo strappo con Marco Piras che piace al Castiadas come piace Antonio Prastario e Boncore, tecnico siciliano, ex calciatore e capitano della Torres ed ex allenatore del Tergu in Sardegna.

Nell'ultima stagione, Boncore ha allenato la squadra siciliana del Troina.

Il Castiadas dovrebbe fare domanda di ripescaggio in Serie D. Difficile la conferma di Mesina, Milani, dato dalla Torres, di Fe, Forzati e Scotto.

Al Muravera il riconfermato tecnico Francesco Loi è sul mercato con la società a caccia dei giocatori necessari per presentare una squadra da D. Sicure le conferme di Floris, Meloni, La Vista, Shyrashu, Mamhed, Nurchi e molti altri che hanno vinto l'ultimo torneo di Eccellenza.

L'allenatore Antonio Prastaro ha diverse richieste. Tecnico giovane e preparato, ha fatto bene ovunque ha allenato.

Nei campionati minori, Antonio Strazzera è il nuovo allenatore del Cus Cagliari. Difficile la conferma di Mesina, Milani, dato dalla Torres, di Fe, Forzati e Scotto. Subentra a Claudio Meloni. Strazzera è stato promosso in prima squadra dopo un percorso nelle categorie giovanili (ha vinto un campionato Allievi regionali).

"Ringraziamo Meloni per quanto fatto - dice il direttore sportivo Andrea Vargiu - Per lui le porte del Cus saranno sempre aperte. È stata una scelta sofferta ma andava fatta. Siamo certi che Strazzera potrà fare ugualmente bene. Avrà a disposizione una rosa molto ampia e giovane. Cercheremo di ripartire da dove abbiamo concluso, cioè con gli eroi di Cardedu più l'aggiunta di qualche nome importante. Vestire questa gloriosa maglia deve essere motivo di vanto. Ringrazio Walter Cesaracciu e Marcello San Felice per la rinnovata fiducia".

Marco Maniglio non è più l'allenatore del Circolo Ricreativo Arborea (Seconda categoria). Ad annunciarlo è stata la società. La conferma arriva anche dal tecnico. "Voglio ringraziare la società per questa bellissima possibilità che mi ha dato. Ho conosciuto tante persone speciali. L'obiettivo era quello di formare un gruppo composto da giovani del posto. Traguardo raggiunto considerato che nella rosa c'erano ben 31 giovani calciatori, tutti validi. Purtroppo però non siamo riusciti ad ottenere la salvezza in Prima categoria. Sono certo che i gialloblù riconquisteranno in breve tempo la categoria. Adesso valuterò delle proposte. Mi piace lavorare con i giovani e valorizzarli. In Sardegna ce ne sono tanti. Bisogna solo avere pazienza".

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...