SPORT - CALCIO

le pagelle dei rossoblù

Ninja sfortunato, Cragno sugli scudi, Nandez instancabile

Il portiere rossoblù è ancora il migliore dei suoi. L'attacco invece è "spuntato"
nainggolan esce dal campo infortunato (ansa)
Nainggolan esce dal campo infortunato (Ansa)

Cagliari-Lecce finisce 0-0. Le pagelle dei rossoblù.

Cragno 7,5: due ottimi interventi nel primo tempo, un miracolo su Farias nel secondo. In mezzo molte altre parate impeccabili. E' ancora una volta il migliore dei suoi.

Walukiewicz 6: sicuro nelle chiusure, prova anche a dare una mano in avanti con i suoi passaggi col contagiri. Qualche sbavatura nella ripresa, ma tutto sommato se la cava.

Klavan 6: parte determinato, vince quasi tutti gli uno contro uno ed è bravo a contrastare Saponara in area con mestiere facendolo sbagliare. Dove non arriva l'anticipo arriva il fisico.

Lykogiannis 5,5: esterno della difesa a tre,nel primo tempo "buca" un passaggio di Barak che poteva costare caro. Poi si fa sorprendere da un tacco di Mancosu che innesca una pericolosa discesa di Saponara. Nella ripresa torna a fare il terzino di fascia, ma non riesce a mettere dentro palloni invitanti.

Ionita 6: si dà un gran da fare per interrompere sul nascere le iniziative ospiti e per dare manforte alla manovra offensiva.Cala nella ripresa e viene sostituito da Birsa.

Nandez 7: è il più attivo e indomabile. Prova continuamente a sfornare assist e a tirare in porta. Dà una gran mano in difesa. Nella ripresa quando tutti calano lui sembra andare il doppio. Moto perpetuo.

Nainggolan 6: inizia forte e deciso, ma è costretto a uscire poco prima della mezzora per un problema fisico. Che sfortuna, peccato.

Rog 6,5: come al solito generoso e sempre pronto a macinare km tra difesa e attacco. Propositivo davanti, mastino dietro. Un guerriero.

Mattiello 6: nel primo tempo il Cagliari concentra lo sviluppo dell'azione a destra, ma quando tocca a lui dall'altra parte si fa trovare pronto. Nella ripresa ha più spazio e i suoi cross creano sempre pericoli. Meno bene in copertura. Esce al 68'.

Joao Pedro 5,5: corre, si sbatte per sfuggire alle marcature e torna anche indietro per cercare spazi e assist. Ma è più ombra che luce. Nella ripresa cala fin quasi a scomparire e viene sostituito da Pereiro.

Simeone 5,5: nel primo tempo gli manca la precisione e anche un po' di fortuna. Nella ripresa non sfrutta le rare occasioni che gli capitano a tiro. Spuntato.

Ragatzu 6,5: entra per il Ninja e tenta di mettersi a disposizione della squadra, con corsa e grinta. In chiusura di primo tempo gran controllo e tiro, palla fuori di poco. Nella ripresa prende coraggio e confidenza e mette lo zampino in quasi tutte le azioni della manovra rossoblù, dando una mano anche in difesa.

Birsa 6: gioca una mezzora da regista basso. Prova a mettere ordine nella manovra e non si tira indietro quando c'è da spendere falli tattici (ammonito).

Faragò 5,5: entra nella ripresa e si piazza sulla destra. Parte bene, poi Farias gli crea non pochi grattacapi.

Pereiro sv

Zenga 6: voleva festeggiare le 100 panchine in A con una vittoria, invece si porta a casa solo un punto. Ma perde Nainggolan dopo neanche mezzora ed è costretto a fare i conti con la fisiologica stanchezza di una squadra costretta a giocare ogni tre giorni. Per questo, tutto sommato, il punto non sembra poi così striminzito.

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}