SPORT - BASKET

Sassari

PalaSerradimigni, pronto il bando d'appalto per i lavori di ampliamento

Una gara a procedura aperta, per un importo di oltre 4 milioni di euro
un immagine del palaserradimigni (foto l unione sarda marras)
Un'immagine del PalaSerradimigni (foto L'Unione Sarda - Marras)

Finalmente sembra sui blocchi di partenza il sospirato ampliamento del palazzetto di piazzale Segni a Sassari.

L'amministrazione comunale annuncia che "sarà pubblicato nei prossimi giorni il bando per l'assegnazione dei lavori al Palasport. Si tratta di una gara a procedura aperta, per un importo di 4.300.000 euro, con clausole stringenti in caso di inadempimento del candidato aggiudicatario. I lavori dovranno concludersi entro un anno".

L'intervento prevede due fasi. Nella prima fase si procederà all'adeguamento alle norme di sicurezza e all'ampliamento delle tribune A e B per aumentare la capienza fino a 4961 posti. In un secondo tempo sarà demolita e ricostruita la tribuna C e i posti verranno aumentati sino a 6441.

Si tratta di fondi "Jessica" (Joint European Support for sustainable investiments in City Areas) supportati dalla Banca Europea per gli Investimenti con un contratto accordato al Bando di Sardegna spa nel 2012 quale gestore del Fondo Sviluppo Urbano.

I lavori sarebbero dovuti partire, secondo le previsioni più ottimistiche, già alla fine del 2017, poi sono slittati al 2018 e quindi il Comune è stato obbligato "a garantire la realizzazione dell'opera oggetto di finanziamento entro il termine del 31 marzo 2019".

A causa del ritardo, il Comune di Sassari sta già provvedendo a corrispondere, in rate semestrali, capitale e interessi. Con rischio che ne venga dichiarata la decadenza in quanto il mancato rispetto del termine può generare risoluzione del contratto.

Il nuovo sindaco Gian Vittorio Campus, all'indomani del suo insediamento, ha provveduto a richiedere una proroga dei termini per il completamento degli interventi. Nei prossimi giorni, il Settore Contratti procederà alla pubblicazione del bando di gara.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...