SPETTACOLI

Cinema

Passaggi D'Autore, il festival di corti è online

L'appuntamento è dal 3 all'8 dicembre
un immagine dal corto di sameh alaa (foto da frame video)
Un'immagine dal corto di Sameh Alaa (foto da frame video)

Un festival da seguire in diretta online, ma ricchissimo di ospiti e di corti da non perdere. "Passaggi d'autore", il festival dei cortometraggi di Sant'Antioco, ritorna per la sua sedicesima edizione, da vedere tutta su Internet nel rispetto delle regole di distanziamento sociale.

Ogni giorno il pubblico potrà collegarsi tramite la piattaforma Festivalscope per vedere i cortometraggi, e seguire via Facebook o YouTube la diretta mattutina dell'attore Lorenzo Melini, che dialogherà con i registi delle opere, e quella serale di Chiara Nicoletti di FREDfilm radio, che presenterà eventi e ospiti.

Ben 24 opere tra quelle visibili in rete, molte delle quali vincitrici di premi, come "I am afraid to forget your face", di Sameh Alaa, vincitore della palma d'oro a Cannes. Il settore focus è poi dedicata all'Italia, con una serie di cortometraggi come "Il vento sotto i piedi" (The wind under the feet), di Kassim Yassin Saleh, o "Being My Mom", di Jasmine Trinca.

Numerosi anche i registi sardi, con una sezione tutta dedicata, tra cui Roberto Carta, con "Lasciami andare", "L'uomo del mercato" di Paola Cireddu, "Male Fadau" di Mattia Incollu, e tanti altri ancora.

Altra novità è poi la sezione Sarevo Film Festival, con una pletora di corti di registi bosniaci.

Il capitolo tavole rotonde vede poi molti ospiti attesi, tra cui lunedì 7 dicembre Luca Vecchi di The Pills, il collettivo di autori comici romani nato nel 2011 e diventato celebre grazie alla web serie omonima che ha debuttato su YouTube nello stesso anno, diventando immediatamente un fenomeno del web, e i fratelli Fabrizio e Claudio Colica di Le Coliche. Venerdì 4 dicembre, invece, ci saranno tre magniifci sette della regia, i registi Peter Marcias, Fulvio Risuleo, Ciro D'Emilio, Adele Tulli, Michela Occhipinti, Paola Randi e Alessandro Rak. Un'altra componente del festival è la musica, per esempio il cinque dicembre ci sarà una giornata a tema "music video d'autore", e il teorico dei media e studioso di sperimentazione audiovisiva Bruno Di Marino, curatore di questa sezione del festival, dialogherà con il regista Lorenzo Vignolo. Da non perdere poi il concerto di chiusura l'otto dicembre quando ci saranno Roberto Angelini, Ilaria Porceddu e Luca Carocci: tre artisti di grande esperienza della scena nazionale, che terranno un concerto in diretta.

Sarà possibile inoltre anche seguire numerosi laboratori aperti a tutti, tra cui uno di critica radiofonica e uno dedicato a Federico Fellini, rivolto in particolare alle scuole.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}