SPETTACOLI

la ricorrenza

Ottanta artisti in scena per raccontare i 135 anni del Teatro Verdi di Sassari

Uno spettacolo, scritto e diretto da Monica De Murtas, racconta la lunga storia di questa istituzione culturale
una immagine dello storytelling sul teatro verdi (ufficio stampa)
Una immagine dello storytelling sul teatro Verdi (ufficio stampa)

Uno storytelling per raccontare la lunga e onorata storia di una delle istituzioni culturali di Sassari.

Da giovedì a sabato va in scena "Invito a Teatro: il Verdi racconta".

Scritto e diretto da Monica De Murtas, lo spettacolo propone un viaggio di 135 anni nei ricordi del Teatro Verdi di Sassari che condurrà gli spettatori a ritroso nel tempo in un'immersione totale nelle atmosfere teatrali.

Saranno circa ottanta gli artisti coinvolti nella produzione, tra attori, danzatori, musicisti e coristi. In scena il coro della Polifonica Santa Cecilia diretto da Matteo Taras e la corale Canepa diretta da Luca Sirigu.

Solisti: Chiara Cabras e Antonello Soddu, pianista Gianluca Paschino.

Le coreografie sono curate da Il balletto del Mediterraneo, la consulenza musicale da Gabriele Verdinelli. Consulenza artistica e il sound designer Matteo Gazzolo, i costumi sono di Fabio Loi, disegno luci di Tony Grandi.

Il Verdi, interpretato da Maurizio Giordo, inviterà i suoi ospiti a seguirlo nei meandri del back stage, nei percorsi solitamente chiusi al pubblico, nei camerini degli artisti, nel golfo mistico e nella sala concerti per scoprire personaggi e vicende legate al suo passato e alla storia della città di Sassari.

A fare da guida al pubblico sarà anche lo storico dell'arte Alessandro Ponzeletti che ricorderà nuovi aneddoti legati al teatro che cavalcheranno 135 anni di storia.

Gli artisti che si sono esibiti sul palco del Verdi si sveleranno durante il percorso come fantasmi del passato attraverso l'eco dei loro successi in una carrellata di performance che spazieranno dal balletto classico alla danza, dal canto corale al teatro, dalla musica classica all'opera lirica sino ad arrivare al cinema.

Il progetto originale è realizzato dall'associazione Tusitala con il sostegno di Teatro e/o musica, della Fondazione di Sardegna, il patrocinio del comune di Sassari e la collaborazione del Conservatorio Canepa.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...