SPETTACOLI

la rassegna a sassari

Con "Signorina Julie" si chiude il 29° Festival Etnia e Teatralità

Lo spettacolo di Akroama
un momento dell opera teatrale (foto ufficio stampa)
Un momento dell'opera teatrale (foto ufficio stampa)

È una nuova produzione che ha appena debuttato a fare da degno epilogo alla XXIX edizione del Festival Etnia e Teatralità, curato dalla Compagnia Teatro Sassari e dedicato a Giampiero Cubeddu.

Giovedì alle 21 sul palco del Palazzo di Città di Sassari va in scena "Signorina Julie" del Teatro stabile di innovazione contemporanea Akroama di Cagliari.

Lo spettacolo, che ha debuttato lo scorso 15 marzo al Teatro delle Saline di Cagliari, è tratto da "La signorina Julie", tragedia del 1888 in un atto unico del drammaturgo svedese August Strindberg. Sul palco tre personaggi: la signorina Julie (Julia Pirchl), il servitore Jean (Giovanni Andrea Vinci) e la cuoca Kristin (Erika Carta). Drammaturgia e regia sono di Lelio Lecis.

Tutto si svolge nell'arco di una notte e al mattino successivo, la sera di San Giovanni che è anche "La notte della trasgressione" ovvero una sera in cui si mettono da parte le distinzioni sociali e si balla tutti insieme, padroni e servitori. La forza irripetibile della vicenda viene tutta dalla mano personalissima di August Strindberg, maestro del teatro nordico, che non attenua i toni più scabrosi e denuda di continuo gli aspetti più intimi e riposti del rapporto tra i protagonisti.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...