POLITICA

enti locali

Province, i dubbi sull'allargamento della Città Metropolitana di Cagliari a 72 Comuni

Sul tema i Progressisti chiedono un'urgente audizione in Consiglio regionale
il consiglio regionale (archivio l unione sarda)
Il Consiglio Regionale (archivio L'Unione Sarda)

Subito l'audizione in Consiglio regionale del sindaco della Città Metropolitana di Cagliari e dei sindaci che compongono la Conferenza metropolitana, insieme a una delegazione rappresentativa dei consiglieri metropolitani: Francesco Agus, capogruppo dei Progressisti, chiede la convocazione d'ufficio della Commissione in vista della prossima discussione in Aula sulla riforma degli enti locali.

"Una convocazione straordinaria e urgente perché il testo della proposta di riforma contiene disposizioni normative che modificano il sistema delle autonomie locali della Sardegna e, in particolare, sulle parti che prevedono l'allargamento del territorio dell'attuale Città Metropolitana di Cagliari a 72 Comuni, su cui il Consiglio comunale di Cagliari nei giorni scorsi si è espresso all'unanimità con parere contrario - sostiene Agus".

"L'audizione risulta ancora più importante perché, in vista di una riforma che andrebbe a modificare in maniera determinante l'assetto di un ente che ha in campo progetti, risorse stanziate e proposte riconosciuti anche a livello nazionale, la Città metropolitana di Cagliari non è mai stata ascoltata: non è accettabile neanche dal punto di vista istituzionale che non si tenga conto del parere di alcuni dei Comuni più popolosi della Sardegna e di un'area che include oltre 400.000 abitanti della Sardegna", conclude.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}