POLITICA

polemiche

Desogus contro Salvini: "Superficiale nella vertenza latte"

Il candidato governatore pentastellato: "La vertenza coi pastori fallirà, se non si chiederà agli industriali un passo indietro"
desogus durante un recente evento elettorale (da facebook)
Desogus durante un recente evento elettorale (da Facebook)

"Dopo il fallimento dei tavoli di trattativa di Roma e Cagliari, appare chiaro che l'azione di Matteo Salvini è del tutto fallimentare e il motivo è molto semplice: la Lega è dalla parte degli industriali e a loro non chiederà nessun sacrificio per portare il prezzo del latte alla cifra promessa di un euro".

Con queste parole Francesco Desogus, candidato governatore del Movimento 5 Stelle, è entrato a gamba tesa contro i vertici leghisti, alleati di governo, ma avversari nelle urne delle regionali di domenica 24 febbraio.

Un attacco che arriva proprio mentre il ministro dell'Interno è nel pieno del suo tour elettorale nell'Isola.

"Dopo il trionfalismo iniziale - incalza Desogus - ora emerge con chiarezza la superficialità con la quale Salvini ha affrontato la vertenza".

Ancora, il candidato pentastellato aggiunge, senza rinunciare a pungere anche il centrosinistra: "Come l'allora leader Matteo Renzi poco più di un anno fa si recò a Thiesi a rendere omaggio ai Signori del Pecorino, se anche la Lega difenderà gli interessi degli industriali, la vertenza difficilmente farà un passo in avanti".

"Per questo - chiude Desogus - riteniamo che l'unico tavolo che potrà affrontare seriamente la vertenza sarà quello convocato il 21 dal presidente del Consiglio Conte. Matteo Salvini smetta di giocare col latte e rispetti la lotta del popolo sardo. C'è bisogno di serietà, non di promesse vuoto".

(Unioneonline/l.f.)

- VIDEO -

- La trattativa:

- La disperazione di un pastore:

- Centinaio: "Passi avanti":

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...