CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

il rapporto

Sassari, immigrati stranieri più che dimezzati negli ultimi 4 anni

I dati sull'immigrazione italiana e straniera in città
(archivio l unione sarda)
(Archivio L'Unione Sarda)

Sorpresa: sono sempre meno gli immigrati stranieri che si fermano a Sassari. Il rapporto statistico del 2019 sulla popolazione residente nel Comune mostra una decisa inversione di tendenza rispetto al 2015.

Basti dire che nel 2015 arrivarono a Sassari 2.195 immigrati e 695 erano stranieri, vale a dire quasi il 32%. Il boom nel 2017 con 2.445 immigrati e di questi quasi un migliaio provenivano da altri Paesi. Ebbene, nel 2019 gli immigrati sono scesi a 1.898 e gli stranieri sono appena 365, cioè il 19% del totale. Due stranieri su tre rientrano nella fascia tra i 15 e i 44 anni.

A Sassari gli stranieri sono il 4,4 per cento della popolazione. Sono rappresentati ben 115 nazioni diverse, ma la comunità più numerosa resta quella dei senegalesi che sfiora il 17%. Dal documento emerge che oltre la metà degli immigrati nel 2019 hanno come origine i paesi della provincia, il 41,8 per cento del totale sono maschi italiani, e l'età media è tra i 30 e i 44 anni.

Sono 247 gli under 14 trasferiti in città nello stesso anno, di cui 37 stranieri. Finora il saldo è positivo, perché gli emigrati nel 2019 sono stati 1750 e prevalentemente si sono trasferiti in altri centri della provincia sassarese, ma il dato di chi lascia Sassari è in crescita.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}