CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

via plastica e rifiuti

Operazione Spazzamare nelle acque del Golfo dell'Asinara

Tutto il materiale recuperato verrà pesato, registrato e poi smaltito
il sito archeologico sommerso dell asinara (foto concessa)
Il sito archeologico sommerso dell'Asinara (foto concessa)

Rifiuti in mare, tonnellate di plastica che ogni anno vengono raccolte dai volontari per liberare i fondali marini. In occasione della Giornata mondiale degli Oceani la squadra di sub formata dalle Capitanerie di porto e Guardia costiera di Porto Torres, Olbia e La Maddalena scenderanno in mare grazie al progetto europeo "Operazione spazzamare" organizzato da Clean Sea Life in collaborazione con gli uffici marittimi del Nord Sardegna.

In campo circa 40 centri di immersione e società di diving impegnati nelle operazioni di bonifica, e 5 nuclei subacquei della capitaneria di porto, attrezzati di sacchi e palloni di sollevamento, che si immergeranno nelle acque delle aree marine protette e nel sito archeologico sommerso dell'Asinara per ripulirlo dai rifiuti. Tutto il materiale recuperato verrà pesato, registrato e poi smaltito con la collaborazione dei singoli comuni, tutto secondo la normativa anti-Covid. Gli intereventi pulizia verranno rilanciati sui social con hastag #Spazzamare.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}