CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

La protesta

Ghilarza, nuove tensioni per l'ospedale: intervengono i carabinieri

10 letti portati via dal Delogu: e la scena non è passata inosservata
manifestazione all ospedale di ghilarza (foto orbana)
Manifestazione all'ospedale di Ghilarza (foto Orbana)

Tensione oggi a Ghilarza dove in mattinata, alla vigilia della nuova manifestazione a difesa del presidio ospedaliero in programma per domani, sono stati portati via 10 letti dall'ospedale. Una scena che non è passata inosservata e sul posto, chiamati dal portavoce del Comitato, Raffaele Manca, sono arrivati i carabinieri.

La preoccupazione era tra l'altro quella che i letti non fossero stati sanificati dopo che giovedì nel reparto di Medicina si è registrato un caso di positività al Covid di un medico. "Il disegno di smantellamento dell'ospedale di Ghilarza si sta completando. Se la volontà è quella di fare un reparto Covid a Ghilarza non si capisce perché si portano via i letti", sottolinea Raffaele Manca.

Il sindaco Alessandro Defrassu evidenzia: "Il problema ancora una volta sta nelle modalità in cui vengono fatte le cose: mancanza di comunicazione e di fiducia. Sapendo che è in corso una lotta a tutela del presidio ospedaliero, potevano informarci".

Dalla Assl chiariscono: "Considerata l'urgenza di allestire in tempi rapidissimi il reparto Covid di Oristano, in via temporanea e provvisoria 10 letti sono stati trasferiti dall'Unità operativa di Chirurgia dell'ospedale Delogu, che dispone complessivamente di 32 posti letto. Tale trasferimento non comprometterà in alcun modo l'attività dell'Unità operativa di Chirurgia, che continuerà a disporre di un numero di posti letto più che adeguato per i propri pazienti".

Sulla positività nel reparto di Medicina aggiungono inoltre: "Nessun paziente dell'ospedale, né ora né in passato è risultato positivo ai test che di routine vengono effettuati sui pazienti. Come da prassi, si è proceduto a sottoporre a tampone i pazienti e il personale del reparto e siamo attualmente in attesa degli esiti. Per precauzione il reparto è stato chiuso ai nuovi ricoveri e i pazienti sono stati messi in isolamento".

Su quanto accaduto al Delogu interviene anche il consigliere regionale (nonché sindaco di Nughedu Santa Vittoria) di Fratelli d'Italia, Francesco Mura, che ha presentato un'interrogazione urgente all'assessore alla Sanità Mario Nieddu. "Non è concepibile lavorare alla ripartenza dell'ospedale di Ghilarza, sia per un utilizzo ordinario che per un suo utilizzo a favore di pazienti Covid, sottraendo dallo stesso i letti disponibili - dice Mura -. Non è possibile che per allestire reparti per i quali c'è stato il tempo di agire ordinariamente si debbano prendere col favore delle tenebre le attrezzature dal Delogu, è opportuno porre rimedio a questa situazione nel più breve tempo possibile".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}