CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

le indagini

Droga nel Marghine: due arresti. "Volevano uccidere un carabiniere"

Si è conclusa l'inchiesta ribattezzata "Cernia". Altre 11 persone denunciate
carabinieri a oristano
Carabinieri a Oristano

Due arresti, undici persone denunciate e il sequestro di 300 chili di cannabis. E' il bilancio dell'indagine dei carabinieri del Reparto operativo di Oristano, denominata "Cernia", che ha consentito di smantellare una banda di spacciatori e di sventare l'omicidio del maresciallo dei carabinieri di Tresnuraghes.

L'operazione era scattata nel settembre del 2018 e si è conclusa pochi giorni fa.

Le due persone raggiunte dall'ordine di custodia cautelare sono Sebastiano Marras, 42 anni, barista di Tresnuraghes, già in carcere a Massama, e un nuorese di 50 anni. I carabinieri hanno sequestrato, oltre alla droga, diversi materiali ed attrezzature, provento di furti ai danni di esercizi commerciali e di abitazioni private.

Le indagini hanno consentito anche di ricostruire le attività della banda che coltivava e spacciava la droga nel territorio del Marghine. Gli stessi avevano pianificato anche l'omicidio del militare che stava indagando proprio sul traffico di sostanze stupefacenti che li vedeva protagonisti. L'inchiesta, come detto, sulla quale gli inquirenti mantengono il riserbo, si è conclusa in questi giorni.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}