CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

genoni

Allevatore ucciso, il sindaco invita al funerale. Poi chiarisce: "Si svolgerà nel rispetto delle norme"

Polemiche sul post del sindaco, lui si difende: "Non volevo andare contro le norme anti-Covid"
il sindaco di genoni gianluca serra
Il sindaco di Genoni Gianluca Serra

"Avrei solo dovuto spiegare meglio il mio pensiero nel post. Il mio intento non era andare contro le norme di contenimento dei contagi del Covid-19, ma solo suscitare una reazione nella mia comunità contro tanta violenza". Lo ha chiarito questo pomeriggio il sindaco di Genoni Gianluca Serra, dopo il post pubblicato su Facebook nella tarda serata di ieri.

Il primo cittadino aveva scritto: "Nonostante le regole imposte dall'emergenza epidemiologica, con un limite ai partecipanti, ritengo sia invece opportuno presenziare alla cerimonia funebre (con le dovute accortezze di mascherina e distanziamento o rimanendo nelle proprie automobili) per dare l'ultimo saluto a Gianfranco Melis".

Il sindaco ha ribadito: "Avrei dovuto spiegare meglio il mio pensiero. Oggi ho firmato un'ordinanza per conciliare l'assoluto rispetto delle prescrizioni sanitarie vigenti vista la pandemia in corso con l'esigenza da parte della popolazione di partecipare alla cerimonia funebre".

L'ordinanza ha disposto la chiusura e divieto di accesso al cimitero durante le esequie, ad esclusione di massimo 15 familiari come previsto dalla normativa, muniti di guanti e mascherina, il divieto di corteo dietro la macchina funebre e di avvicinamento al feretro durante il funerale, il divieto di partecipazione alle persone non residenti a Genoni, il divieto di scambio di condoglianze anche al di fuori del cimitero e di ogni forma di manifestazione non autorizzata.

I cittadini potranno stare nelle proprie auto, fuori dal cimitero, con guanti e mascherine, ma senza creare assembramenti. Nella stessa auto solo componenti dello stesso nucleo familiare. Il sindaco si è poi rivolto alla popolazione: "Chiunque può manifestare la propria solidarietà alla famiglia anche dalla propria abitazione e in forme diverse dalla mera presenza fisica. Ci saranno ulteriori occasioni per organizzare eventi e manifestazioni contro la violenza e a favore della tranquillità che la comunità di Genoni merita di vivere. In questo momento è opportuno mostrare grande senso di responsabilità".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}