CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

l'arresto

Rapina e sequestro di persona: Abbasanta, in manette un marocchino

Il 26enne è stato rintracciato nell'abitazione dei genitori. Ora si trova nel carcere di Massama
il carcere di massama (l unione sarda sanna)
Il carcere di Massama (L'Unione Sarda - Sanna)

Due uomini di nazionalità marocchina residenti ad Abbasanta e Mazara del Vallo (Trapani) sono stati arrestati oggi dagli agenti delle squadre mobili di Oristano, Trapani e Vicenza.

I due extracomunitari sono ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di una rapina aggravata, sequestro di persona e indebito utilizzo di carta di credito.

L'episodio era avvenuto lo scorso 30 settembre, quando i due nordafricani, dopo aver forzato la porta di ingresso di un appartamento a Vicenza, si erano introdotti nell'abitazione di una pensionata.

La donna, dopo essere stata pesantemente malmenata, imbavagliata e legata con del nastro adesivo ad una sedia, era stata rapinata del denaro contante che aveva in casa. Non solo, i due arrestati, utilizzando una carta di credito avevano anche effettuato delle operazioni bancarie sul conto della donna, ritrovata legata ed imbavagliata da un vicino di casa.

Le successive indagini, supportate dagli accertamenti effettuati dalla polizia scientifica, hanno portato all'identificazione dei due rapinatori che lo scorso 12 novembre sono stati arrestati.

Il giovane disoccupato, M. A., 26 anni, da anni residente in provincia di Oristano, è stato rintracciato ad Abbasanta nell'abitazione dei genitori e si trova attualmente rinchiuso nella casa circondariale di Massama; l'altro rapinatore, invece, è nel carcere di Trapani.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...