CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

l'interrogatorio

Spari per minacciare il rivale in amore, il 62enne di Cabras ammette

In un primo momento aveva negato tutto, poi è crollato
(foto sanna)
(foto Sanna)

Ha ammesso di avere le armi e confessato dove le aveva nascoste. Il 62enne di Cabras, titolare di un bar, arrestato giovedì scorso dalla polizia, ha risposto alle domande del giudice nel corso dell'interrogatorio di garanzia.

L'uomo è accusato di detenzione illegali di armi, dopo aver minacciato con una pistola il suo presunto rivale in amore. Al momento dell'arresto aveva negato ogni addebito, compreso il possesso della pistola.

Nel corso dell'interrogatorio ha spiegato agli agenti della mobile che armi e munizioni, due pistole, le aveva nascoste in un'abitazione di Baratili San Pietro.

L'episodio, ricostruito dalla polizia e dai carabinieri, risale allo scorso 31 ottobre. Dopo essere stato lasciato dalla fidanzata il 62enne ha preso di mira un compaesano, ritenendolo responsabile della separazione. Lo ha convinto a salire sulla sua auto e lo ha accompagnato in riva allo stagno. Per intimidirlo ha esploso ben 7 colpi in aria.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...