CRONACA SARDEGNA - MEDIO CAMPIDANO

La tragedia

Incidente mortale a Pabillonis, ancora grave la conducente

Il fuoristrada è stato sequestrato
l auto distrutta (foto vigili del fuoco)
L'auto distrutta (foto Vigili del Fuoco)

È ancora ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Brotzu di Cagliari Maria Vittoria Emili, la 57enne volontaria della Protezione civile di Pabillonis che era alla guida del Defender coinvolto nell'incidente stradale in cui ha perso la vita il 19enne Alessandro Diana, anche lui volontario della Protezione civile.

Le condizioni della donna sono stazionarie, i medici mantengono riservata la prognosi.

Come ricostruito, i due operatori nel pomeriggio di ieri si stavano recando a spegnere un principio di incendio divampato in un terreno tra Pabillonis e Sardara, quando lungo l'ultimo tratto di via IV Novembre il mezzo, dopo una sbandata, è finito contro un albero e a causa del violento impatto si è ribaltato più volte uscendo dalla carreggiata.

Purtroppo per il 19enne non c'è stato nulla da fare: era già morto. I medici hanno stabilizzato la 57enne e l'hanno trasportata al Brotzu in elicottero. Il mezzo della Protezione civile è stato sequestrato.

IL CORDOGLIO DI BORRELLI - In mattinata è arrivato anche il messaggio di profondo cordoglio del capo del dipartimento della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli: "Con profondo dolore - scrive Borrelli - ancora una volta il Dipartimento della Protezione Civile piange la scomparsa di un giovanissimo volontario, Alessandro Diana, di 19 anni, coinvolto in un incidente automobilistico in Sardegna mentre si recava a spegnere un incendio boschivo. Ci stringiamo intorno alla sua famiglia e ai suoi cari". "Scegliere di mettersi al servizio della comunità sacrificando il proprio tempo libero - aggiunge Borrelli - è il segno di una generosità fuori dal comune, e che a farlo siano anche ragazzi così giovani è qualcosa che ci riempie il cuore, e che deve renderci tutti orgogliosi. Allo stesso tempo, questa tragedia ci ricorda i rischi che ogni giorno affrontano gli uomini e le donne che operano nei tanti ambiti del volontariato di protezione civile, senza l'impegno dei quali gestione e superamento delle emergenze di protezione civile sarebbero per il Sistema compiti molto più difficili da affrontare". Borrelli, infine, ha rinnova "la stima e la gratitudine per tutti coloro che quotidianamente lavorano per tutelare la vita, l'integrità fisica, i beni, gli insediamenti, gli animali e l'ambiente da eventi calamitosi", e augura una "pronta guarigione alla volontaria che era in auto con il povero Alessandro e che è rimasta ferita nell'incidente".

(Unioneonline/v.l.)

PABILLONIS, LE LACRIME PER ALESSANDRO (di Videolina)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}