CRONACA SARDEGNA - MEDIO CAMPIDANO

emergenza virus

Lunamatrona, mancano elastici per le mascherine: i carabinieri ne recuperano 170 metri

Anche l'Arma in prima linea per aiutare la comunità a dotarsi di dispositivi di protezione
il sindaco e i volontari in prima linea per l emergenza (foto a pintori)
Il sindaco e i volontari in prima linea per l'emergenza (Foto A.Pintori)

Anche nei piccoli paesi della Marmilla da giorni è in funzione la macchina del volontariato per la confezione delle mascherine.

E quando manca il materiale necessario, scendono in campo proprio tutti.

A Lunamatrona anche i carabinieri della stazione locale, che hanno aiutato l'amministrazione a recuperare 170 metri di elastico e diversi rocchetti di filo, consegnati stamani dal sindaco Alessandro Merici ai cittadini e cittadine impegnate nella confezione delle mascherine.

"Nel nostro paese ci sono decine di cittadini che stanno collaborando alla confezione delle mascherine, i volontari dell'oratorio, le signore, la compagnia barracellare, che si sta occupando della consegna a domicilio dei dispositivi di sicurezza, i commercianti, che hanno donato stoffa e filo. Non ultimo, il prezioso aiuto dei nostri carabinieri".

Il primo cittadino ha aggiunto: "La nostra caserma dagli anni Cinquanta del secolo scorso è una parte integrante della nostra comunità. Ho gradito molto il sostegno dei militari in questo momento di emergenza. Anche loro, come medici, infermieri e altre categorie, non possono stare a casa, ma sono impegnati a servizio della nostra comunità. E lo stanno facendo in modo esemplare e responsabile, richiamando i cittadini al rispetto delle regole".

Il sindaco Merici ha concluso: "Invito tutti i cittadini a indossare guanti e mascherine quando si recano nei locali commerciali, per il bene di tutti, per il loro bene e per quello dei loro concittadini. State a casa, vinceremo insieme questa battaglia, ne sono sicuro".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}