CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

maltempo

Enormi voragini sulla 131. Bonorva, paura per le frane - VIDEO

Rilievi topografici degli esperti Anas per ripristinare la sicurezza della carreggiata. Il sindaco chiude alcune strade

Preoccupano le condizioni della Strada 131 all'altezza di Bonorva, interessata da nuovi cedimenti. Nelle ultime ore lungo il tratto del Sassarese si sono aperte nell'asfalto nuove, enormi voragini, che hanno aggravato ulteriormente e la situazione.

L'accaduto è attenzionato anche dalle autorità regionali che "monitorano - si legge in una nota - la situazione della 131 all'altezza di Bonorva, interessata da un cedimento strutturale che già aveva comportato la chiusura della carreggiata nei giorni scorsi". "Questa mattina il Presidente della Regione Christian Solinas, che nei giorni scorsi aveva recepito le preoccupazioni dei territori sulle condizioni della strada, si è sincerato che la situazione fosse sotto controllo, escludendo l'eventualità di altri crolli della strada", spiega Villa Devoto.

"L'Assessorato ai Lavori Pubblici - aggiunge la note della Regione - in contatto costante con Anas, ha seguito passo passo l'evolversi della situazione già dalle prime ore del mattino. Il tratto di strada è stato oggetto di immediati sopralluoghi: ai rilievi topografici è seguita la relazione geologica da parte degli esperti di Anas, impegnati in queste ore nel completamento della perizia. Il traffico nel tratto di strada danneggiato dalle forti piogge di queste settimane - dal Km 163 al Km 164,200 - resta deviato. La carreggiata, in attesa del ripristino totale della strada, è infatti percorribile solo in parte".

Ma a Bonorva è allarme anche per possibili frane e smottamenti anche in altri punti del territorio, soprattutto alla periferia sud del paese, in zona Furros e sa Costa.

Tanto che il sindaco Massimo D'Agostino, per precauzione, ha chiuso diverse strade comunali della zona, vietando il transito sia dei veicoli, sia delle persone.

Contemporaneamente ha inviato una lettera a tutti i residenti della zona a rischio, invitandoli

alla massima prudenza.

Nel costone a ridosso del centro abitato si sono infatti create delle voragini, probabilmente causate dalle incessanti piogge delle ultime settimane, e il terreno rischia di scivolare a valle.

Vistose crepe si sono create anche nelle strade Sa Costa-Furros e Sa Rocca Rutta, che sono state chiuse al transito "non potendo escludere la possibilità di innesco di un movimento franoso improvviso e incontrollato", spiega il sindaco nell'ordinanza di chiusura delle strade. "Le incessanti piogge di queste settimane

hanno portato a uno stato di criticità per quanto riguarda la possibilità di frane e smottamenti a monte del centro abitato. I segni premonitori che questo rischio stia andando sempre più aggravandosi sono i vari cedimenti che si sono osservati sia a livello delle strade ma anche e soprattutto nel cuore della

montagna che sovrasta il paese. Questo ci ha condotto a emettere ordinanze di chiusura strade e di interdizione territoriali proprio per evitare rischi per le persone", precisa il primo cittadino.

"Stiamo svolgendo tutti gli accertamenti necessari e stiamo cercando di affrontare la situazione con la dovuta attenzione ma è chiaro che ci troviamo innanzi a eventi che vanno ben al di là di ciò che può gestire una piccola amministrazione locale e stiamo quindi chiedendo l'intervento delle autorità sovracomunali".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}