CULTURA

L'appuntamento

Scuola di politica, si parla di insularità

Ad aprire la giornata, nel corso della quale è prevista la partecipazione di Christian Solinas, il parlamentare europeo Raffaele Fitto
raffaele fitto (foto da wikimedia)
Raffaele Fitto (foto da wikimedia)

Dopo il successo della prima e della seconda giornata di alta formazione, con circa 150 partecipanti in ognuno dei due appuntamenti, la Scuola di politica promossa dai Riformatori sardi si prepara alla terza giornata di lavori, in programma sabato 15 febbraio a Cagliari (dalle 9.30).

Ad aprire la giornata, nel corso della quale è prevista la partecipazione del Presidente della Regione Christian Solinas, il parlamentare europeo, già ministro delle Politiche regionali, Raffaele Fitto.

L'insularità al centro della discussione, di cui si parlerà con Tommaso E. Frosini, costituzionalista, docente universitario e vicepresidente Cnr, e ancora con Michele Cossa, presidente della Commissione speciale per l’insularità, Roberto Frongia, presidente del Comitato promotore insularità, Maria Antonietta Mongiu, presidente del Comitato scientifico per l’insularità.

Il "nodo finanziario", quindi l'economia italiana, le prospettive future, le leve da spingere e i freni allo sviluppo economico e finanziario, negli interventi di Rodolfo Panbianco, Academic Fellow Università Bocconi, e Carlo Stagnaro, economista e direttore Ricerche e Studi dell'Istituto Bruno Leoni. Spetterà invece ad Alessandra Todde, sottosegretaria MISE, fotografare gli effetti dell’insularità sui costi energetici e al professor Carlo Bernardini fare una panoramica delle sfide future per la Sardegna legate sempre all’energia. Chiuderà i lavori della giornata Mario Segni.

Le lezioni potranno essere seguite anche in streaming, previa iscrizione sulla piattaforma e-learning dell’Ente di Formazione S.O.So.R.

La platea è composta da amministratori locali (diversi i sindaci e i consiglieri comunali iscritti alla scuola), studenti universitari e neolaureati che si affacciano al mercato del lavoro, politici, professionisti, imprenditori.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}