CULTURA

L'esposizione

Il Museo diocesano Arborense proroga la chiusura della mostra di pittura

La direttrice Silvia Oppo: "L'attenzione è focalizzata su lavoro, tradizione e famiglia"
una delle opere di carlo contini (foto elia sanna)
Una delle opere di Carlo Contini (foto Elia Sanna)

Rimarrà aperta fino a domenica 2 febbraio, grazie ad una proroga, la mostra temporanea "Somiglianze di famiglia" allestita nel Museo diocesano Arborense di Oristano.

L'esposizione, con oltre cento opere presenti, celebra quattro uomini illustri che hanno accompagnato la vita culturale e artistica della città: Antonio Amore, Carlo Contini, Antonio Corriga e Giorgio Farris.

"Presenta al pubblico un percorso visivo che manifesta la propria attenzione esclusivamente sui temi del lavoro, della festa, della tradizione e della famiglia - spiega la direttrice del museo Silvia Oppo - quattro artisti poliedrici e completi, che, come in un caleidoscopio, ci offrono visioni, abilità, colori, studio e poesia, necessari per approfondirne meglio la conoscenza".

La mostra sarà visitabile fino al febbraio 2020, giovedì e venerdì dalle 17 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...