Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incaricato Roberto Fico di sondare le possibilità di nascita di un nuovo governo.

Il presidente della Camera, esponente di spicco del Movimento 5 Stelle, avrà un compito specifico e circoscritto: valutare le possibili larghe intese tra i pentastellati e il Partito Democratico.

L'incarico al numero uno di Montecitorio arriva dopo le ripetute fumate nere seguite al giro di consultazioni messo in atto, sempre su incarico del Capo dello Stato, dal presidente del Senato Elisabetta Casellati, che non è riuscita a "cucire" un governo M5S-centrodestra, a causa del veto grillino sulla presenza di Silvio Berlusconi e di Forza Italia nel "patto" di governo.

Fico dovrà valutare le possibilità di una "intesa di maggioranza parlamentare" 5 Stelle-dem entro giovedì.

"Ringrazio il Presidente della Repubblica per avermi affidato un mandato esplorativo. Mi metterò al lavoro da subito. Il punto fondamentale è che si parta dai temi e dal programma per l'interesse del Paese", ha detto Fico, dopo il colloquio al Colle.

L

LE REAZIONI - Duro il commento del segretario della Lega Matteo Salvini dopo la decisione di Mattarella: "Il Presidente della Repubblica ha dato mandato al presidente della Camera per sondare quale governo? Pd-5Stelle. Hanno perso in Italia, hanno perso in Molise, se ci date una mano straperderanno domenica in Friuli Venezia Giulia", ha dichiarato.

"Bisogna rispettare sempre le indicazioni del Presidente ma farò di tutto perché non accada questa presa in giro", ha poi aggiunto.

Matteo Salvini a Trieste

Il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio invece ha affidato a Facebook le sue prime reazioni all'incarico conferito a Fico, chiudendo di fatto la porta in faccia alla Lega: "Ho capito che Salvini non vuole assumersi responsabilità di governo. Perché sinceramente non riesco proprio a capire come mai preferisca stare all’opposizione per il bene dei suoi alleati, invece di andare al Governo per il bene degli italiani", si legge nel post.

Aggiungendo che il segretario del Carroccio "dovrà darne conto a tutti gli imprenditori, pensionati, professionisti, giovani che lo hanno votato per vederlo al Governo e invece ha reso il loro voto ininfluente. Non si dica che non c'ho provato fino alla fine, adesso buona fortuna".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata