A due anni dal disastro ferroviario di Filadelfia, negli Usa, in cui persero la vita 8 persone, tra cui il commerciante di Ittiri Giuseppe Piras, spunta una svolta nelle indagini.

Brandon Bostonian, il macchinista 33enne che il 12 maggio 2015 stava guidando il treno dell'Amtrak in viaggio da Washington a New York, è stato incriminato con l'accusa di omicidio colposo.

Lo ha reso noto il procuratore generale della Pennsylvania.

Ora rischia fino a dieci anni di carcere.

Piras aveva 40 anni al momento dell'incidente e si trovava negli Stati Uniti per promuovere il proprio olio, che vendeva in tutto il mondo.

Article Link
© Riproduzione riservata