Alcuni ricercatori al lavoro nel campo di concentramento di Sobibor, in Polonia, hanno trovato un ciondolo identico a quello posseduto da Anna Frank, la scrittrice ebrea divenuta un simbolo della Shoa per il suo diario.

Si tratta di un pendente triangolare, con la scritta "Mazel Tov" (Buona fortuna, in ebraico), la lettera che indica Dio e tre stelle di Davide.

Il ciondolo

Il ritrovamento è avvenuto nel luogo in cui, si pensa, i detenuti si spogliavano prima di essere mandati nelle camere a gas.

L'oggetto apparteneva a Karoline Cohn, una ragazza nata a Francoforte nel 1929 come Anna Frank.

A risalire al nome della proprietaria è stato il museo dell'olocausto Yad Vashem di Gerusalemme, tramite la data di nascita incisa sul ciondolo.

Gli storici hanno dichiarato che non è mai stato trovato un pendente come questi due, per cui è possibile che tra le due ragazzine ci fosse un legame.
© Riproduzione riservata