SPORT - VOLLEY

a2 femminile

Volley, l'Hermaea Olbia riparte dal Montecchio

Il coach: "Molte variabili nella poule salvezza"
il coach dell hermaea olbia emiliano giandomenico (foto luigi fiori)
Il coach dell'Hermaea Olbia, Emiliano Giandomenico (foto Luigi Fiori)

Esauriti i recuperi di campionato, si riparte: domenica in trasferta contro Montecchio l'Hermaea Olbia farà il suo debutto nella poule salvezza della A2 femminile di volley.

Terzultima nel girone Ovest con 18 punti al termine della stagione regolare, la squadra di Emiliano Giandomenico affronterà, nella seconda fase del torneo, le ultime quattro formazioni del girone Est a partire dal fanalino di coda veneto. "In generale ci sono troppe variabili in gioco, è difficile farsi un'idea dei valori in campo", spiega il coach dell'Hermaea, che incrocerà il suo destino, oltreché col Montecchio, con le formazioni friulane del Martignacco e del Talmasson e contro Ravenna. "Le romagnole - aggiunge a proposito Giandomenico - hanno sicuramente un'ottima squadra, e potranno contare anche sul rientro della schiacciatrice Laura Grigolo. Dal canto nostro, un fattore da tenere in considerazione sarà la lunghezza delle trasferte: le prime giornate potranno dirci come stanno le cose".

Il calendario prevede 10 giornate, nelle quali le galluresi osserveranno un turno di riposo all'andata e uno al ritorno, rispettivamente il 24 marzo e il 25 aprile in occasione della 5ª e ultima giornata di ciascun girone; esordio casalingo, al PalaSport di Golfo Aranci, domenica 7 marzo contro Martignacco.

Di seguito, le gare: Prima giornata (andata 28 febbraio, ritorno 28 marzo): Montecchio-Hermaea Olbia; Seconda giornata (7 marzo, 4 aprile): Hermaea Olbia-Martignacco; Terza giornata (14 marzo, 11 aprile): Talmassons-Hermaea Olbia; Quarta giornata (21 marzo, 18 aprile): Hermaea Olbia-Ravenna; Quinta giornata (24 marzo, 25 aprile): Riposa l'Hermaea Olbia.

Al termine delle 10 giornate, la prima classificata della poule salvezza conquisterà un posto nei playoff per il salto in A1, mentre l'ultima retrocederà in B1: se tra l'ultima e la penultima classificata ci sarà un margine non superiore a un punto, si disputerà tra esse un playout per stabilire la formazione retrocessa.

Ai fini della classifica finale entreranno in gioco anche i punti fatti durante la stagione regolare, secondo la seguente graduatoria che mette insieme le 5 squadre del girone Ovest e le 4 del girone Est (dispari): Busto Arsizio 26 punti, Ravenna 25, Martignacco 21, Torino 18, Olbia 18, Club Italia 16, Talmassons 15, Montale 6, Montecchio 3.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}