SPORT - CALCIO REGIONALE

promozione

La Monteponi Iglesias punta al salto di categoria: "I nostri scalpitano"

Gli iglesienti hanno perso il bomber Curreli, ma hanno fatto un'imponente campagna acquisti
la monteponi iglesias (foto l unione sarda farris)
La Monteponi Iglesias (foto L'Unione Sarda - Farris)

Protagonista del mercato ma anche ansiosa di iniziare la preparazione per una stagione in cui partirà con ambizioni da assoluta protagonista.

"Il mister Marco Cossu - dice il Ds della Monteponi Iglesias Carlo Maramarco - intende cominciare la stagione almeno 40 giorni prima dell'inizio del campionato. Indicazione quasi superflua: i nostri già scalpitano".

Per quanto riguarda il mercato la Monteponi Iglesias è attivissima: strappato al Villamassargia il fantasista offensivo Giacomo Ariu, qualche giorno fa gli iglesienti hanno dovuto dire addio, a malincuore, al bomber Samuele Curreli che dopo la portentosa stagione scorsa ha avuto tante richieste da squadre blasonate finendo per accasarsi in Eccellenza al Carbonia.

"Ci dispiace - commenta il ds iglesiente - ma era giusto che Samuele si giocasse le sue chanches in palcoscenici superiori, a lui i nostri migliori auguri". Salutano anche l'attaccante Manuel Piras ed il centrale di difesa Bebo Palmas (per sopraggiunti limiti d'età) mentre rientra dal Guspini il portiere Pillittu (ceduto Rubbiani) e ci sono conferme per i giovani Ballocco, Damele, Nonnis, Biancu e Cappai ai quali si aggiunge la new entry Raffaello Idili (cartellino del Cagliari).

Trattative in corso per trattenere Stefano Demontis e Andrea Garau mentre i colpo sono arrivati in difesa con l'acquisto di Antonio Usai (26 anni, ex Tortolì con esperienze anche in Serie D) e del fratello Luigi (25 anni, ex Samassi ed esperienze in Serie C). "Saranno i nostri Curreli della difesa e ci aiuteranno a puntare subito al salto di categoria", la previsione di Maramarco.

VILLAMASSARGIA - Le attese rassicurazioni sono arrivate anche se la situazione economica continua a non essere delle migliori. È comunque salva l'iscrizione al campionato di Promozione anche grazie all'aiuto del Comune che sosterrà la squadra con la concessione di 2 anni di contributi anticipati. Una vitale riunione societaria tenutasi nel fine settimana ha scongiurato le ipotesi più nefaste, tra cui anche quella di vedere il Villamassargia abdicare dopo la bellissima stagione da matricola in cui ha conseguito un inatteso 5 posto finale. Non sarà così invece anche se gli obiettivi saranno, giocoforza, limitati.

Intanto sono cambiati sia il presidente che il mister: dopo 13 anni il patron Andrea Spada ha lasciato e le redini della Polisportiva Villamassargia sono ora nelle mani di Antonello Canè, ex giocatore e tecnico che da 40 anni figura nell'organico societario. "Vogliamo onorare il nome del paese e di una società attiva da 49 anni salvando la categoria e valorizzando il settore giovanile" dice il neo presidente. Il nuovo allenatore è invece Titti Podda, tecnico di esperienza (tante le squadre allenate tra Eccellenza e Promozione) che sostituisce Giampaolo Murru, approdato al Guspini. Lavori in corso sul mercato: perso il fantasista Ariu (Monteponi) arrivano le conferme per i senatori Corona, Piras e Farci mentre si cercano un portiere, 2 centrali di difesa e puntelli anche in attacco.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...