SPORT - CALCIO

pagelle rossoblù

Nandez strepitoso, Simeone cecchino. Zappa, che personalità

Rivedibile Godin, Joao Pedro in questo modulo è tutta un'altra cosa
zappa e belotti (ansa)
Zappa e Belotti (Ansa)

Torino-Cagliari è finita 2-3. Ecco le pagelle rossoblù.

Cragno 6: Uscita troppo avventata quella che causa il rigore poi messo a segno da Belotti. Ma nel finale sbarra la porta proprio al Gallo, che si era esibito in una splendida rovesciata, e blinda i tre punti.

Zappa 7: Finalmente un terzino che spinge come si deve. L'intesa con Nandez crea grossi grattacapi alla difesa granata soprattutto nel primo tempo. Da una sua azione nasce il corner del pari, dal suo asse con l'uruguaiano il gol del vantaggio di Simeone. Pazienza se la spizzata di Bonazzoli lo spiazza e si perde Belotti sul 2-2. Fase difensiva da rivedere, ma è giovane e può migliorare. Grande personalità.

Walukiewicz 6,5: Autoritario nel primo tempo, entra nell'azione dell'1-1 servendo un assist involontario a Joao Pedro. Nella ripresa balla un po' anche lui ma nel complesso tiene bene, certamente meglio rispetto al compagno di reparto.

Godin 5,5: Pronti via ed è subito un grave errore. Nonostante sia in vantaggio si perde completamente Lukic che entra in area e viene steso da Cragno per il rigore dei granata. Anche sul 2-2 di Belotti non è irreprensibile, perde il duello aereo con Bonazzoli che riesce a spizzarla sul secondo palo per il Gallo.

Lykogiannis 5,5: Molto più abbottonato rispetto a Zappa. Si fa vedere avanti in poche occasioni. In difesa tiene bene nel primo tempo, inizia a soffrire nel secondo e va in affanno con l'ingresso di Singo nel finale. Marin 6: In crescita il centrocampista romeno. Il piede non gli manca ma dovrebbe entrare di più nel vivo del gioco.

Rog 5,5: Fa legna e non si sottrae mai alla lotta. Poco lucido, commette molti falli.

Klavan (dal 90') s.v.

Nandez 8: Inarrestabile, anche in mezzo a due o a tre. O gli fai fallo o non lo fermi. L'asse con Zappa funziona a meraviglia, creando le premesse per i primi due gol e tante altre azioni pericolose. E' sempre lui a metterci lo zampino sul 2-3 di Simeone. Non solo: spesso rientra e recupera palloni preziosi, a volte quasi impensabili. Avrà 3 o 4 polmoni, non si spiega altrimenti.

Joao Pedro 7: Al centro del gioco, in questo modulo è un altro giocatore rispetto all'attaccante esterno del 4-3-3. Si muove bene alle spalle di Simeone, preciso e intelligente gioca sempre a un tocco massimo due. Segna anche il gol del pari. Cala nel secondo tempo.

Caligara (dall'84') s.v.

Sottil 6: Le qualità non gli mancano e le mette in mostra mettendo spesso in difficoltà la retroguardia granata. Gioca più arretrato rispetto al 4-3-3, e forse è un bene. Ancora impreciso sotto porta e quando si tratta di fare l'ultimo tocco. Nella ripresa cincischia troppo e spreca un buon contropiede partito dal piede del solito Nandez.

Ounas (dall'84')

Simeone 7,5: Gol da vero e proprio cecchino il primo. Stop e destro potente e preciso su cui Sirigu neanche tenta la presa, grande veolcità d'esecuzione. Da rapinatore dell'area di rigore il secondo, in cui anticipa due difensori granata e Sirigu per firmare il 2-3. Per il resto il solito movimento al centro dell'attacco che offre sempre un punto di riferimento ai compagni di squadra. Inesauribile.

Pavoletti (dal 76') s.v.

Di Francesco6,5: Sceglie un modulo più adatto ai suoi giocatori. Joao Pedro al centro è un'altra storia, migliora anche Nandez. Giusto dare fiducia a Zappa dopo le deludenti prove di Faragò. Porta a casa la prima vittoria da quando è in rossoblù, ora è d'obbligo dare continuità col Crotone.

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}