SPORT - CALCIO

Le pagelle rossoblù

Joao bomber e le lacrime di Ragatzu. Ninja sempre più leader

In grande difficoltà Pellegrini su Berardi, deludente Nandez
nainggolan e ragatzu (ansa campanini)
Nainggolan e Ragatzu (Ansa-Campanini)

Sassuolo-Cagliari finisce 2-2. Joao Pedro e Ragatzu nella ripresa rispondono a Berardi e Djuricic, un'altra rimonta per gli uomini di Maran. Ecco le pagelle rossoblù.

Rafael 6: Non può nulla sui gol. Per il resto, anche se il Sassuolo attacca con una certa pericolosità, non deve compiere particolari interventi.

Cacciatore 6: Boga è un cliente molto ostico. E lui, pur nella sofferenza generale della difesa rossoblù, riesce a contenerlo molto bene. Se si eccettuano un paio di occasioni.

Pisacane 6: Il migliore del pacchetto arretrato. Qualche sbavatura c'è, ma è chiamato agli straordinari per via delle carenze dei compagni di reparto.

Klavan 5,5: Prova negativa dell'estone: qualche passaggio a vuoto di troppo e scarsa copertura sul lato di Pellegrini, dove Berardi crea i maggiori grattacapi ai rossoblù.

Pellegrini 5: In fase offensiva, finché è in campo, è il più propositivo dei suoi. Ma Berardi lo fa impazzire, tutti i pericoli per il Cagliari nascono da lì. Strano anche che lui - molto più bravo nella fase offensiva che in quella difensiva - sia stato lasciato praticamente solo a marcare l'attaccante degli emiliani.

Lykogiannis (dal 46') 5,5: Con lui a sinistra le cose, almeno in fase difensiva, vanno meglio. Ma anche perché i compagni lo aiutano di più di quanto non abbiano fatto con Pellegrini nel primo tempo. Comunque procura il rigore che poteva valere l'1-3 del Sassuolo.

Rog 6: Brutto primo tempo, cresce nella ripresa. E con lui il Cagliari. Da un suo tiro nasce il gol di Joao Pedro.

Cigarini 5,5: I ritmi e il pressing del Sassuolo lo mettono in difficoltà, lui non è proprio un maratoneta. Djuricic gli morde le caviglie, e soprattutto nel primo tempo quasi non gli fa vedere palla.

Nainggolan 6,5: Corre per tutto il campo. Meno qualità rispetto ad altre uscite, ma è ancora una volta il leader di questa squadra. Sua l'improvvisa verticalizzazione per Joao Pedro che innesca il gol di Ragatzu.

Nandez 5: Un giocatore decisamente involuto. Da un paio di partite non è più quella furia che corre da una parte all'altra del campo, capace di rendersi fondamentale in entrambe le fasi.

Ragatzu (dal 78') 7,5: Entra a 12 dalla fine, trova il gol del pari in extremis e scoppia in lacrime. Non c'è altro da aggiungere.

Joao Pedro 7: È incredibile come quest'anno riesca ad essere decisivo anche quando non è in vena e sembra a tratti quasi ciondolare in campo. Riapre la partita con il decimo gol in A (record personale, e già in doppia cifra dopo 15 giornate, come Gigi Riva 46 anni fa), con tenacia si fa largo in mezzo a due al 90' e - grazie a un tocco di Peluso - trova Ragatzu per il pareggio.

Simeone 5: Corre tanto come sempre, ma a vuoto. Vede poco la palla, in un paio di occasioni manca d'un soffio la deviazione sotto porta. Giornata no.

Cerri (dal 46') 6: Duetta con Nainggolan nell'azione che dà il via al pareggio. Per il resto si vede pochissimo, anche perché il Cagliari - nonostante il suo ingresso in campo - preferisce giocare palla a terra.

Maran 6,5: I rossoblù non perdono neanche questa. Il cuore, il carattere e la tenacia che ha dato a questo gruppo lo premiano. Anche oggi che il gioco non è stato proprio brillante. Bravo a provarle tutte, tridente compreso.

(Unioneonline)

IL TERMOMETRO:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...