SPORT - BASKET REGIONALE

c silver

Basket: la Santa Croce Olbia rinuncia

Le altre, intanto, pensano a rinnovi e novità
la santa croce in campo a olbia contro il sant orsola (foto enrico deidda)
La Santa Croce in campo a Olbia contro il Sant'Orsola (foto Enrico Deidda)

La Santa Croce Olbia non sarà al via del prossimo campionato di C Silver. La società cestistica, tra le protagoniste delle ultime stagioni, ha annunciato, attraverso una nota, che ripartirà non dalla Serie D ma dalla Promozione, ritenuta dal sodalizio olbiese il torneo più adatto per consentire ai giovani di far esperienza. La rinuncia alla Serie C è arrivata "perché visto il contesto economico, dopo mesi di lavoro si è appurato che non ci sono i presupposti" e la società ha sottolineato la volontà di continuare puntare ancora sul vivaio. A Gianni Loi affidato il ruolo di responsabile del settore giovanile, in fase definizione lo staff che lo supporterà.

SITUAZIONE E SCADENZE - La notizia della perdita di una delle protagoniste della scorsa stagione, invita a riflettere su quali e quante compagini si presenteranno al via. L'iscrizione al prossimo campionato 2020/2021 scadrà il prossimo 18 agosto e tutte le società sono all'opera, calcolatrice alla mano, per verificare la consistenza del budget, in gran parte legato alla presenza di sponsor che, dopo l'emergenza Covid19, non sempre sono riusciti a confermare la propria disponibilità. E se le casse piangono, l'allestimento del roster e la partecipazione al campionato diventano un'impresa. Si tratta di conti che in questo momento stanno tenendo impegnati il Cmb Porto Torres, al momento ancora in alto mare, e il Calasetta, in fase di studio e nel caso pronto ad andare avanti con coach Edoardo Peretti.

CONFERME E NOVITÀ - La Ferrini ha già confermato coach Simone Grandesso e l'intero roster, che verrà integrato con qualche giovane promettente. Scelgono la continuità anche l'Esperia e la Teti Aqe Sestu, che si affideranno ancora, rispettivamente, a Federico Manca e Marco Sassaro e alle stesse rose, ma con qualche possibile innesto. Il futuro dell'Olimpia è ancora incerto, ma l'obiettivo primario sembrerebbe iscrivere la squadra al campionato di C Silver. La società, però, dovrà decidere su quali annate del vivaio puntare e quale sarà il coach, Danilo Magiera, che ha guidato il club nell'ultima stagione, o un altro tecnico.

I quartesi dell'Antonianum, invece, hanno già scelto. Il timone è stato affidato a Pierfrancesco Zurru, che passa dal settore alla prima squadra. Grandi novità, invece, al Sant'Orsola Sassari, dove oltre a coach Giampaolo Mazzoleni e all'assistant Federico Rotondo, sono arrivati anche gli ex Santa Croce Federico Tola, Andrea Cordedda e Simone Casula e Federico Spano dal Porto Torres. Confermati, invece, il capitano Carlo Basoli, Antonio Piras, Gianni Carta e Davide Podda.

I sassaresi della Sef Torres si affideranno ancora al coach Pietro Carlini e all'assistente Antonio Carlini e potranno contare sulla guardia Filippo Chessa e il lungo Nicola Pisano, arrivati dal Sant'Orsola, e su una serie di giovani del 2004 e 2005.

Il Buk Uri, infine, ha annunciato l'arrivo di coach Antonio Mura, ex Dinamo e Torres, che succede ad Aldo Motzo. Riguardo al roster, oltre alle conferme importanti di Antonio Zoagli, Andrea Spissu, Marcello Giordo, Stefano Masu, Edoardo Fadda, Tore Spanu e Pierpaolo Risso, si è registrato l'arrivo di Luca Flumene, pronto al rientro in campo dopo un infortunio al ginocchio.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}