SPORT - BASKET

basket

Surgical Virtus battuta in Toscana, Cus Cagliari decimato dal Covid rinvia anche la prossima gara

La situazione delle squadre sarde di A2 femminile
la surgical virtus a san giovanni valdarno (foto virtus)
La Surgical Virtus a San Giovanni Valdarno (foto Virtus)

Il successo della Techfind Selargius sul Bolzano (75-65) è l'unica nota positiva di un fine settimana durissimo per le altre due sarde dell'A2 femminile. La Surgical Virtus, ultima e ancora a zero, è stata travolta dal San Giovanni Valdarno, che in Toscana si è imposto 89-70. Il Cus Cagliari è in attesa degli esiti di tutti i tamponi, gli ultimi arriveranno domani, ma i casi sono già numerosi e coinvolgono gruppo squadra e staff tecnico. Per questa ragione, dopo quello col Bolzano previsto ieri, è stato rinviato anche l'incontro del 16 gennaio col Galli Valdarno, e questi sembrano essere i primi slittamenti di un'inevitabile serie.

TECHFIND SELARGIUS - La vittoria di ieri ha permesso alle giallonere di consolidare il quarto posto. "Un po' di rammarico per essere calati nel secondo quarto, dopo essere stati sul +17, ma tenendo conto che eravamo fermi da settimane e avevamo perso un po' il ritmo partita e anche che nei giorni scorsi avevamo fatto una trasferta a vuoto a Faenza, va benissimo così", ha sottolineato coach Roberto Fioretto. "È stata a buona gara, quando c'è stato qualche momento critico abbiamo sempre trovato una buona difesa o un buon attacco, le ragazze si sono sempre sapute ricompattare, a turno tutte hanno fatto la propria parte".

SURGICAL VIRTUS - Le cagliaritane si sono presentate a San Giovanni Valdarno con Favento, Lussu e Brunetti, ma né questo trio né una prolifica Savatteri, nonostante la buona prestazione, sono bastate a fermare l'attrezzata Galli, che ha chiuso il primo quarto avanti 32-17, e il secondo, in cui c'è stata la reazione delle virtussine, 49-38. Nella ripresa le padrone di casa hanno scavato il solco, la Surgical ha lottato per contenere il distacco ma non è bastato e, se a fine terzo era sotto di 17 punti (69-52), dopo l'ultimo quarto il tabellone segnava 89-70. "Le avversarie erano molto tecniche e fisiche, e in campo si è visto, ma si è notato anche che col rientro in squadra di Silvia Favento la squadra ha un equilibrio diverso. Ho visto più sicurezza da parte delle esterne che si sono mosse bene in campo, così come le altre ragazze del gruppo che, in campo hanno avuto qualche secondo in più per poter tirare", ha sottolineato coach Iris Ferazzoli. "L'unica cosa che non è andata per il verso giusto è stata la parte difensiva, dovremo lavorarci tantissimo in palestra, anche in vista del prossimo recupero di sabato contro la Nico Basket".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}