SPORT - BASKET

il format

Basket in carrozzina, nella stagione 2020-21 non ci sarà la retrocessione in B

Tutte le novità dalla prossima stagione
luca puggioni (foto gsd porto torres)
Luca Puggioni (foto Gsd Porto Torres)

Sono tante le novità della prossima stagione di Serie A di basket in carrozzina, a cominciare dalla formula di svolgimento. Per contribuire a ridurre i costi sostenuti dalle società, la Fipic ha optato per l'abolizione della fase dei playout e, di conseguenza, non è prevista la retrocessione nel campionato di Serie B. Inoltre, non saranno richiesti come negli anni scorsi i depositi cauzionali e fideiussioni.

Resta, invece, da definire la formula della fase finale che verrà stabilita in una riunione con le società. Le opzioni sul tavolo dei club sono due: finale Scudetto tra le prime due classificate o playoff (semifinali e finale) per le prime quattro. Nella prossima stagione il numero minimo obbligatorio di atleti per l'iscrizione al campionato scenderà da 12 a 10 e si potrà tesserare non uno ma due extracomunitari. Le quote non utilizzate saranno poi sorteggiate tra le società già assegnatarie delle due quote. In panchina, oltre agli atleti, potranno prendere posto un massimo di 5 persone (anziché 9) per consentire il distanziamento sociale.

Per quanto riguarda gli abbattimenti degli under 22, faranno fede gli anni di nascita della passata stagione, non essendosi concluso il campionato 2019/2020. Inoltre, come primo anno di esordio, varrà il 2020 e non il 2021, come se gli atleti esordienti nella stagione 2019/20 non avessero mai giocato il campionato.

Alberto Garau

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}