SPORT - BASKET

basket

A2 femminile, torna a vincere la Techfind Selargius. Campobasso fa poker al PalaRestivo

Prova straordinaria della cestista di Antonello Restivo che mette a segno 29 punti
il tecnico antonello restivo della techfind selargius (foto l unione sarda garau)
Il tecnico Antonello Restivo della Techfind Selargius (foto L'Unione Sarda - Garau)

Ritorno alla vittoria per la Techfind San Salvatore Selargius che, nella quarta giornata d'andata di Serie A2 femminile, supera al PalaVienna le umbre della P.F. Umbertide per 67-58 con 29 punti di Cinzia Arioli.

Dopo un avvincente botta e risposta durato 7 minuti, le sarde prendono le distanze e si portano avanti di 9 lunghezze (21-12) con i canestri di Arioli e Pertile. Nel secondo quarto, sul +6, fa il suo esordio in giallonero la play Margherita Mataloni giunta al posto di Chiara Cantone, chiamata a sua volta a sostituire Anna Lussu.

Con Arioli (8 punti nel primo periodo) in panchina, Umbertide ne approfitta per recuperare lo svantaggio e mettere la testa avanti (27-29) con la polacca Kotnis, l'anno scorso in forza al Cus Cagliari. Si va negli spogliatoi con le ragazze di Antonello Restivo avanti di 1 punto grazie a tre tiri liberi messi a segno da Arioli e Bungaite (32-31).

Dopo tre minuti Pertile commette il 4° fallo e Restivo si vede costretto a farla accomodare in panchina. Capitan Arioli suona la carica con 8 punti (tra cui 2 bombe) e Gagliano firma dalla lunetta il +6: 45-39. Umbertide replica con un parziale di 8-2 e agguanta le selargine sul 47 pari a 10 secondi dalla fine del 3° periodo.

Nella seconda parte dell'ultima frazione la Techfind prova di nuovo l'allungo con due triple di Pertile, una di Mataloni e due liberi di Arioli (61-52). Le umbre si riavvicinano fino al -5, ma vengono ricacciate indietro da 4 tiri liberi di Arioli (mvp dell'incontro) che blinda così il secondo successo stagionale della Techfind. Per le avversarie, invece, è la prima sconfitta di quest'anno.

Techfind Selargius: Pertile 13, Arioli 29, Gagliano 7, Bungaite 5, Pandori 2, Melis ne, Mura ne, Pinna, Laccorte, Tibè 6, Demetrio Blecic ne, Mataloni 5. All. Antonello Restivo.

Pall. Femminile Umbertide: Pompei 2, Prosperi 15, Giudice 9, Spigarelli 4, Kotnis 14, De Cassan 2, Giuseppone 3, Paolocci 4, Moriconi 5, Morelli. All. Alessandro Contu.

Parziali: 22-14; 10-17; 15-16; 20-11.

CAMPOBASSO FA IL POKER - Anche la Magnolia Campobasso, come la Nico Basket nella seconda giornata, nega alla Virtus Surgical Cagliari la gioia della prima vittoria casalinga in Serie A2. La sfida del PalaRestivo finisce 57-68 per le ospiti.

Non è un caso che Magnolia e Nico siano attualmente a punteggio pieno nel girone Sud, per cui, in casa Virtus non c'è molto di cui preoccuparsi, se non delle troppe pause mentali delle virtussine che hanno influito anche oggi sull'esito finale del match.

Le ragazze della Virtus (foto L'Unione Sarda - Garau)
Le ragazze della Virtus (foto L'Unione Sarda - Garau)

L'assenza di Silvia Favento (ferma ai box a causa di un serio infortunio) si è fatta sentire, ma la squadra ha comunque disputato una buona gara, anche se con alti e bassi. Le cagliaritane scendono in campo con il freno a mano tirato (0-7) e ci impiegano 8 minuti per mettersi in moto. Dal -11 (4-15) risalgono al -4 con una tripla di Georgieva realizzata sulla sirena del primo quarto. La bulgara riduce ulteriormente le distanze in apertura del 2° quarto, ma sul più bello Campobasso piazza un break di 6-0 (13-20).

È il preludio al nuovo allungo delle molisane che con la playmaker Rachele Porcu toccano anche il +17. Le continue strigliate di Ferazzoli scuotono le Brunetti e compagne che sul finire del secondo periodo si portano a -9 dalle avversarie con i canestri di Zolfanelli, Georgieva e Pellegrini. Nella ripresa la Magnolia riprende a macinare punti e raggiunge il "ventello" di vantaggio con Bove sul finire del terzo periodo (36-56).

È un'altra Surgical quella che ritorna sul parquet nell'ultimo quarto. Le cagliaritane alzano l'intensità difensiva e riprendono confidenza con il canestro che viene centrato da Lussu, Boneva, Brunetti, Zolfanelli, Pellegrini e Georgieva. Dal -20 arrivano fino al -9 quando però manca solo un giro di lancette dalla sirena finale. Ormai è troppo tardi, Campobasso chiude i conti con i tiri liberi di Di Costanzo e Mancinelli e porta a casa la quarta vittoria consecutiva.

Surgical Cagliari: Brunetti 11, Lussu 13, Georgieva 13, Podda, Pellegrini 9, Zolfanelli 13, Pilleri, Pisano ne, Sanna ne, Guilavogui 2, Pala ne, Boneva 2. All. Iris Ferazzoli.

Magnolia Campobasso: Marangoni 12, Mancinelli 13, Porcu 6, Chrysanthidou 3, Di Gregorio 4, Sammartino ne, Di Costanzo 13, Falbo ne, Sanchez 4, Bove 13, Amatori ne. All. Mimmo Sabatelli.

Parziali: 11-15; 16-21; 9-20; 21-12.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...