SPORT - BASKET

il banco

La Dinamo batte Cremona al supplementare 101-94 e va alla finale della Supercoppa

Coach Pozzecco vince sul maestro Sacchetti
coach pozzecco (archivio l unione sarda)
Coach Pozzecco (Archivio L'Unione Sarda)

È ancora supplementare come sette mesi fa, ma questa volta Pozzecco batte il maestro Sacchetti. Finisce 101-94 per il Banco di Sardegna, bravo a recuperare la falsa partenza, meno a gestire il +10 nell'ultimo quarto ma lucidissimo nell'overtime. Sassari affronterà in finale Venezia che ha superato Brindisi 78 a 73.

Ottima la prestazione del collettivo, con ben sette giocatori in doppia cifra. Pozzecco: "Complimenti a Meo e a Cremona, gara di grande intensità e complimenti ai miei ragazzi, oggi giocato più col cuore che con quello che ancora ci manca, dobbiamo lavorare tanto".

Brutta la partenza soprattutto difensiva di Sassari che col quintetto Spissu, Vitali, Pierre, Evans e Bilan finisce a -11 (18-7) in 6 minuti senza spendere un solo fallo. L'ingresso degli ex Milano Jerrells e McLean dà sostanza all'attacco, mentre Bucarelli difende forte.

Il Banco di Sardegna rientra soprattutto con la testa: 21-16 per la Vanoli il primo quarto. Troppe le palle perse (6) ma compensano i 7 rimbalzi offensivi.

Nella seconda frazione le cose migliori si vedono con Jerrells che affianca Spissu e McLean da "4" (Evans è troppo timido) a dare una mano a Bilan. La Dinamo arriva sino al -1 con tiro da fuori di Vitali, ma Cremona riallunga sul 39-31, però i biancobù di Pozzecco sono in partita e con due triple di Jerrells si riavvicinano e impattano con Bilan (46-46) prima del canestro di Saunders per il -3 del riposo. Dopo l'intervallo trova sicurezza in attacco Bilan e Sassari sembra poter agganciare (-1 con Evans che pesta la linea da tre punti) ma bastano un paio di attacchi mediocri per ridare velocità e campo a Cremona che riallunga: 69-62.

Ci pensano Mclean e un Evans finalmente attivo a ricucire: 69-66 l'ultimo parziale. In apertura di quarta frazione bomba di Vitali, entrata di Evans ed è il primo sorpasso: 69-71 per il Banco. La gara sembra girata, Spissu segna da tre ed è anche +10 al 36'. Ma Travis Diener è immenso e con due bombe riapre la gara e il controbreak è di 11-0.

Nel convulso finale Spissu tenta l'entrata della vittoria ma sbaglia, in contropiede Diener è ben controllato da Vitali e sbaglia. Si va al supplementare. Sassari è più lucida e con Evans (crescendo rossiniano il suo) e Vitali si porta due volte a +9 e chiude la pratica.

Vanoli Cremona: Saunders 16, Mathews 11, Gazzotti, Sanguinetti, Diener 16, Ruzzier 7, Sobin 4, Palmi 6, De Vico 4, Tiby 25, Stokanovic 5 Akele. All. Sacchetti.

Dinamo Sassari: Spissu 16, McLean 16, Vitali 12, Bilan 11, Bucarelli 2, Devecchi ne, Evans 18, Magro ne, Pierre 11, Gentile 2, Jerrells 13. All. Pozzecco.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...