SPORT - BASKET

basket

Europe Cup, Dinamo vince la prima finale: 89-84 sul Wurzburg

Per il titolo c'è ancora da soffrire, si decide tutto in Germania mercoledì prossimo
thomas una prova super la sua (foto l unione sarda calvi)
Thomas, una prova super la sua (foto L'Unione Sarda - Calvi)

Bellissima e intensa come una finale europea deve essere. Il Banco di Sardegna vince ancora (e sono 11 di fila) dimostrando lo stato di grazia, anche se alla fine poteva avere un distacco più cospicuo dell' 89-84.

In casa del Wurzburg mercoledì prossimo sarà dura, perchè i tedeschi giocano di squadra e hanno altrettanta solidità mentale. Ma la formazione di Pozzecco riesce sempre a fare dei finali di grande energia.

Parte benissimo la squadra tedesca che difende forte e con l'ala Cooks e il centro Morrison fa danni in area. Si aggiunge poi il tiro da tre di Oliver ed è -10 dopo sei minuti: 5-15. Ma Thomas entra in modalità "God" e fa 3/3 da oltre l'arco (una volta anche col fallo che converte in un libero) e anche in entrata è un rebus irrisolto persino quando il Wurzburg si mette a zona.

Nel frattempo l'ingresso degli italiani dà sostanza alla difesa e dopo l'inseguimento il Banco sorpassa in apertura di seconda frazione con Thomas che arriva a 17 punti: 26-25. ma la formazione tedesca è altrettanto solida mentalmente, e con il risveglio di Wells e qualche fischio arbitrale generoso prova a staccarsi di nuovo: 37-41 al 18'.

La Dinamo non molla e Smith con arresto e tiro da tre manda tutti al riposo in parità: 45-45. Nel terzo quarto McGee e un lampo di Pierre (spesso impreciso) sembrano lanciare la Dinamo che arriva a +8 con tripla di Smith: 58-50 al 24'. I tedeschi però riemergono con lucidità e una difesa cattiva: prima Cooks e poi la tripla di Bowlin per il pareggio: 63-63. Chiudono il minitempo addirittura in vantaggio con entrata di Oliver dopo la palla persa di McGee in attacco e la non difesa di Polonara.

Ma il quinettto piccolo con Gentile ala piccola alla lunga dà i risultati in difesa e sul ritmo: triple di Thomas e Spissu, entrata di un Thomas incontenibile ed è 79-73 al 35'. E non è finita: Spissu tira da distanza Lillard e poi ruba palla e segna in contropiede: +9 al 37'. Polonair piazza un'entrata con schiacciata a due mani: 86-75 al 38'. La gestione del vantaggio lascia a desiderare, i tedeschi sono lucidi e con Wells lo dimezzano. SASSARI: Spissu 14 Re ne Smith 9 McGee 10 Carter 2 Devecchi, Magro ne, Pierre 2 Gentile, Thomas 27 Polonara 13 Cooley 12 All. Pozzecco.

WURZBURG: Olaseni, Hulls 10 Obiesie ne Handenfeldt ne Cooks 19 Bowlin 5 Albus, Koch 2 Wells 22 Oliver 17 Morrison 9 Hoffmann . All. Wucherer

IL SALUTO DEI GIGANTI A FINE PARTITA

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...