SPETTACOLI

il batterista

"La grotta di Santa Barbara": il nuovo video musicale di Davide Contu

Originario di Iglesias, per i suoi lavori sceglie sempre location molto suggestive
davide contu nella grotta di santa barbara (l unione sarda cucca)
Davide Contu nella grotta di Santa Barbara (L'Unione Sarda - Cucca)

"La grotta di Santa Barbara" è il titolo del nuovo video musicale del musicista iglesiente Davide Contu. Prende il nome dalla spettacolare location, dove è stato realizzato, la musica è la cover di "The sound of silence", di Simon & Garfunkel. "Ho scelto di produrre questo lavoro nella grotta di Santa Barbara per la sua particolare bellezza - spiega il musicista - Abbiamo impiegato circa due ore per il montaggio della batteria e per le riprese, effettuate dal videomaker Sandro Orrù, con cui ho già collaborato in altri video, le musiche poi sono state montate in esterno".

Le operazioni sono state particolarmente impegnative, infatti, oltre alle autorizzazioni, l'accesso è regolato da rigide norme che tutelano l'integrità dell'importante e delicato sito: "La passione per la mia Isola, che voglio omaggiare e valorizzare con questi lavori, mi aiuta a superare queste difficoltà".

L'ultima opera del quarantanovenne batterista iglesiente è stata diffusa attraverso diversi canali internet nei giorni scorsi. Questo è il quarto video musicale con le cover di famosi gruppi rock, che Contu ha ambientato nei luoghi più caratteristici del nostro territorio. Coste spettacolari, suggestivi siti minerari, monumenti storici e aree archeologiche sono solo alcune delle location che fanno da cornice alla sua batteria.

Il progetto è iniziato nel 2017, con Sonos de Miniera, un video musicale ambientato nei più importanti siti minerari dell'Iglesiente. Il successivo, Maiorum, realizzato nel marzo del 2019, mostra i monumenti e il patrimonio storico e culturale del territorio. Nel terzo lavoro, Libertade, completato lo stesso anno, l'obiettivo è la natura selvaggia del sud ovest della Sardegna. Qui Contu si è superato portando la sua batteria in luoghi particolarmente impervi, tra cui la sommità del maestoso faraglione di Pan di Zucchero. Le spettacolari immagini, che tutti i video hanno in comune, sono state realizzate con l'uso di un drone, unico mezzo per mostrare questi angoli di Sardegna da una prospettiva esclusiva e insolita. Il nuovo video, "La grotta di Santa Barbara", si differenzia dai precedenti per le riprese effettuate in un ambiente chiuso, senza l'utilizzo del drone e in un'unica location. "Dedico questo video a tutti quelli che hanno lavorato nelle miniere della Sardegna", conclude Contu, che sta già lavorando a un nuovo video.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}