SPETTACOLI

il concerto

A Porto Torres il tenore Demuro canta per i più poveri

Sabato 27 luglio nell'atrio della basilica di San Gavino
francesco demuro (foto l unione sarda pala)
Francesco Demuro (foto L'Unione Sarda - Pala)

Un canto di speranza per i più poveri, un dono prestigioso alle famiglie in difficoltà. Il tenore lirico Francesco Demuro ha scelto la suggestiva cornice dell'atrio della basilica di San Gavino a Porto Torres per offrire un concerto all'aperto agli appassionati e la sua umanità ai più bisognosi. L'intero ricavato della serata sarà devoluto in beneficienza alla Caritas parrocchiale e al progetto End-polio del Rotary turritano.

Dal profondo legame che unisce l'interprete della lirica di fama mondiale alla basilica di San Gavino e alla sua città, si rinnova la collaborazione tra il grande tenore turritano, il parroco della basilica don Mario Tanca e l'associazione Musicando Insieme, arricchita dall'organizzazione del Rotary club di Porto Torres.

Nella manifestazione "Sulle note della solidarietà" in programma sabato 27 luglio alle 22, il tenore si farà accompagnare dal pianista Claudio Sanna, già componente del quintetto Ars Musicandi e maestro collaboratore alle Master Class Internazionali "Musica & natura", in un repertorio che prevede l'esecuzione di romanze, canzoni napoletane e arie tratte dalle più famose opere liriche di Gounod, Verdi e Puccini.

"Ho voluto donare questo concerto alla basilica e alla Caritas di San Gavino per sensibilizzare la coscienza collettiva su chi è meno fortunato di noi", ha detto il tenore, per la terza volta presente all'appello di solidarietà verso i suoi concittadini.

Il parroco don Tanca ogni anno impegnato ad organizzare la cena di solidarietà per i poveri della Caritas ha ceduto quest'anno alla proposta di uno dei più grandi interpreti nel mondo del melodramma a livello internazionale. "Un dono di prestigio - spiega don Tanca - che risponde doppiamente all'esigenza del territorio, da una parte offre un concerto agli appassionati di colui che ha dato lustro alla cultura italiana e dall'altro regala un po' di gioia a chi è in difficoltà".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...