COMUNI AL VOTO - ORISTANO

neoneli

A Neoneli si ripete la sfida di 5 anni fa

In campo il sindaco uscente, Salvatore Cau, e il capogruppo della minoranza, Giorgio Magario
il municipio di neoneli (foto orbana)
Il municipio di Neoneli (foto Orbana)

A Neoneli, paesino del Barigadu di 639 anime, per le Amministrative 2020 si ripete la stessa sfida di 5 anni fa. A contendersi i 664 elettori saranno infatti il sindaco uscente Salvatore Cau (alla guida di Prospettiva Neoneli 2.0.) e il capogruppo della minoranza Giorgio Magario (alla guida di "Solidarietà e progresso).

Salvatore Cau (foto Orbana)
Salvatore Cau (foto Orbana)

Salvatore Cau, geometra di 49 anni, è sindaco dal 2010. Prima, dal 2000 al 2010, ha ricoperto il ruolo di vicesindaco. "Il nostro programma è in continuità con il lavoro iniziato 10 anni fa. Si basa su una particolare attenzione ai servizi di base: istruzione, sanità e mobilità". Quindi spiega: "È ai nastri di partenza il grosso lavoro con Iscol@. Stiamo per avviare il nuovo centro culturale. Cercheremo di realizzare un ambulatorio per i prelievi e ci batteremo per salvaguardare gli ospedali". Sulla mobilità afferma: "Cercheremo di ottimizzare i collegamenti dialogando con le istituzione preposte". Quindi aggiunge: "Daremo sostegno al mondo della campagna, pastorale e vitivinicolo, lavoreremo per la tutela del paesaggio e dell'ambiente. Lavoreremo sul turismo sostenibile, per un piano di sviluppo legato alla valorizzazione delle risorse agro-alimentari, culturali ed ambientali. La viticoltura e l'enoturismo hanno un ruolo importante. Puntiamo anche al turismo di radice o di ritorno: un turismo di nicchia che potrebbe portare nuovi residenti. Ci impegneremo su ristorazione e ricettività".

Giorgio Magario (foto Orbana)
Giorgio Magario (foto Orbana)

Giorgio Magario, 57 anni, è commissario tecnico del Club Ruote d'epoca Riviera dei Fiori di Villanova d'Albenga e titolare di un service audio-luce. È il capogruppo dell'attuale gruppo di minoranza. "Il nostro programma è frutto di 5 anni di attenzione alle richieste della popolazione", dice. Quindi spiega: "Proveremo a trattate con la Regione per aumentare i dipendenti del cantiere forestale. Puntiamo a realizzare un ambulatorio dove possono trovare sede più medici di famiglia. Puntiamo a potenziate la compagnia barracellare". Nel programma di Magario c'è anche l'intenzione di "realizzare dei punti di carico per l'acqua destinata ai mezzi di soccorso". Il candidato prosegue: "Vogliamo ripristinare le ex case popolari, ristrutturarle e metterle a disposizione della popolazione. Intendiamo concedere dei contributi per restaurare le facciate delle case. Vogliamo anche sistemare la piazza dei Caduti. Guardiamo inoltre al locale dell'Angelo: potrebbe essere utilizzato o fini turisti o assistenziali. Intendiamo puntare anche sul locale a S'Isteddu".

- PROVINCIA DI ORISTANO

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}