SALUTE

Cancro al pancreas, dagli Usa un nuovo e potente farmaco

immagine simbolo (foto da pharma com)
Immagine simbolo (foto da pharma.com)

Un nuovo farmaco in grado di combattere il tipo più comune di cancro al pancreas, impedendone la crescita e la diffusione.

Lo studio, messo a punto da un team di scienziati del Cedars-Sinai Hospital di Los Angeles (Usa), ha anche dimostrato che la molecola impiegata, chiamata metavert, può evitare ai pazienti di sviluppare resistenza alle chemioterapie attualmente utilizzate contro questa malattia.

Si tratta di "un passo in avanti mirato a migliorare i tassi di sopravvivenza dei pazienti con cancro al pancreas", ha detto l'autore principale dello studio Mouad Edderkaoui, professore di medicina e scienze biomediche al Samuel Oschin Comprehensive Cancer Institute del Cedars-Sinai.

"Se i risultati saranno confermati negli esseri umani, potremmo avere un farmaco con il potenziale di estendere significativamente la vita dei pazienti con adenocarcinoma duttale pancreatico, che è molto difficile da trattare".

Nel 95% dei pazienti il cancro al pancreas è difficile da trattare perché le cellule tumorali stimolano le cellule normali che risiedono nel pancreas - chiamate cellule stellate - a produrre tessuto cicatriziale. Questo tessuto rende difficile il funzionamento corretto degli agenti chemioterapici. E l'interazione tra cancro e cellule stellate crea anche un ambiente che stimola la crescita del tumore a livello locale oltre alla diffusione in altri siti nel corpo.

Nel corso di un periodo di 4 anni, gli studiosi hanno progettato e sintetizzato nuove sostanze chimiche che inibiscono l'attività delle cellule tumorali. La scoperta è che il metavert blocca la resistenza ai

farmaci e aumenta significativamente gli effetti positivi delle terapie comunemente usate nell'uomo.

In uno degli studi effettuati su topi, il metavert ha aumentato il tasso di sopravvivenza di circa il 50%.

Gli esperti stanno attualmente sviluppando una versione del farmaco da testare nell'uomo.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...